6 LUGLIO 2012 - Rapporto annuale della Banca d'Italia sull'economia dell'Umbria

Sperando di fare cosa gradita, inviamo in allegato il Rapporto annuale della Banca d'Italia sull'economia dell'Umbria.

Cordiali saluti.

La Redazione

scarica l'allegato


6 APRILE 2012 - Buona Pasqua

La Redazione della Newsletter dello Studio Legale Laurenzi Vi augura una Felice Pasqua 2012.

La Redazione

scarica l'allegato


3 APRILE 2012 - Newsletter n. 71 del 04.03.2012

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO

• Mediazione civile e commerciale: dal 21 marzo in vigore anche per condominio e Rc auto.
• Al via la mediazione tributaria: diventa più semplice chiudere le liti di valore fino a 20 mila euro.
• In vigore dal 27 marzo i nuovi compensi per i curatori fallimentari e i commissari nei concordati preventivi.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Non commette truffa chi autocertifica falsamente la disoccupazione per l’esenzione del ticket Asl.
• Aprire un account di posta elettronica a nome di un altro integra il reato di sostituzione di persona.
• Può essere assunto a vita chi contesta la nullità del termine posto al contratto a ben sei anni dalla scadenza.
• La Regione risarcisce l’imprenditore se non si attiva per fare arrivare gli aiuti all’azienda in crisi.
• Non scatta la sanzione penale a carico del genitore che viola gli obblighi di assistenza morale nei confronti del figlio maggiorenne.
• Multa annullata se il velomatic è “nascosto” nella postazione fissa dello speed check.
• Si può invocare l’overruling anche se sono passati venti mesi dal revirement della Suprema corte.
• Se il figlio lavora con contratto a progetto il genitore convivente non perde la casa familiare.
• Nessun limite ai risarcimenti per danni alla persona per gli incidenti durante le vacanze fuori dalla UE.
• Legittimo il licenziamento di chi si rifiuta di lavorare e ha atteggiamenti di costante “sfida” verso l’azienda.
• Nullo il matrimonio concordatario celebrato solo per riparare alla nascita di un figlio.
• Sfratto convalidato, ma scatta la mediazione sulla riconvenzionale dell’intimato che chiede il rim-borso delle spese di ristrutturazione.
• Il conduttore ha la prelazione anche se l’immobile commerciale è venduto nel giudizio di divisione.
• Responsabilità amministrativa degli enti ex 231/01: in caso di appalto illecito scatta la confisca solo sull’utile netto d’impresa.
• Ogni condomino può impugnare la sentenza che autorizza a collocare le insegne sui negozi dell’edificio.
• La polizza serve per pagare il Tfr ai dipendenti, ma gli interessi maturati sui premi vanno al datore.
• Commette abbandono di minore il responsabile dello scuolabus che fa scendere il bambino prima dell’arrivo.
• Licenziabile il dipendente se la tecnologia fa risparmiare tempo e denaro all’azienda in difficoltà.

scarica l'allegato


5 MARZO 2012 - Newsletter n. 70 del 05.03.2012

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Fondo Kyoto, risorse per il 2012 pari a 200 milioni di euro.
• Successioni di appalto: come si calcola l’anzianità aziendale?

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Collegato lavoro: l’azienda può chiedere l'applicazione dei nuovi parametri di risarcimento al dipendente anche in sede di legittimità.
• Il molestatore rischia il carcere anche senza querela della vittima.
• Sinistri: comune tenuto a risarcire gli automobilisti per gli alberi sulla carreggiata.
• Per i disservizi del villaggio vacanze sì ai danni anche se spiaggia e animazione sono pagati con tessera club.
• L’ente revoca la convenzione: salvo l’imprenditore che ha gia iniziato i lavori a dispetto del titolo e-dilizio.
• Processi-lumaca: il Tesoro deve risarcire anche se non ha soldi. E se tarda ci rimette un tot al mese.
• Non è reato ma solo illecito amministrativo utilizzare il permesso invalidi intestato a un terzo.
• Sì al licenziamento dell’assenteista anche se in azienda non è affisso il codice disciplinare.
• Non ha diritto alla risoluzione e al doppio della caparra l’acquirente non informato sul vincolo pae-saggistico del terreno.
• Sei mesi bastano per adeguarsi al revirement. Monito degli “ermellini”: «Aggiornatevi sulle banche dati».
• Il lavoratore illegittimamente licenziato può optare per le quindici mensilità di risarcimento anche se il recesso è stato revocato.
• Fornitore del fallito risarcito solo se prova di aver creduto alle promesse di rilancio del nuovo azioni-sta di maggioranza.
• È reato cancellare i file dal Pc aziendale.
• Locazione: no agli aggiornamenti automatici Istat, gli aumenti avvengono solo su specifica richiesta del proprietario.
• Il licenziamento illegittimo prima della cessione d’azienda fa scattare la reintegra presso il nuovo proprietario.
• L’elusione fiscale diventa reato quando il contribuente viola norme ad hoc. Rilevante l’infedeltà di-chiarativa.
• Collegato lavoro: dall’indennità per la conversione del contratto a tempo determinato non va detratto l’aliunde perceptum.
• Sì ai pannelli fotovoltaici sul tetto di casa anche in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico.
• Al datore il lucro cessante per la malattia del dipendente vittima di un incidente sull’auto aziendale.

scarica l'allegato


3 FEBBRAIO 2012 - Newsletter n. 69 del 03.02.2012

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Libro unico del lavoro: cambiano le sanzioni.
• Biocarburanti e bioliquidi, al via il nuovo sistema di certificazione nazionale.
• Liberalizzazioni, la guida del Cnf: «In attesa del dm tariffe applicabili grazie al riferimento agli usi».

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Non è obbligatorio il carcere agli indagati per violenza sessuale di gruppo.
• Figli contesi: il padre titolare del solo diritto di visita non ha diritto al rimpatrio del minore.
• Niente danni a chi scivola sullo zerbino: serve la prova che fosse tanto logoro da causare la caduta.
• La soffitta diventa monolocale senza aumento di cubature: escluso il danno al decoro dell’edificio.
• Operaio cade dal tetto: non è automatica la condanna al committente dell'opera per la scarsa sicurezza.
• Sì all’arresto del pirata della strada rintracciato a casa dopo l’incidente.
• Condominio: danni sì, ripristino no a carico del costruttore che non realizza i parcheggi previsti.
• No all’ipoteca sul fondo patrimoniale se il contribuente prova l’estraneità del debito fiscale ai biso-gni della famiglia.
• Collegato lavoro: l’indennità onnicomprensiva per la conversione del rapporto non prescinde dal numero dei contratti a termine.
• L’indennità per ferie non godute è soggetta a contributi.
• Il contribuente può citare in giudizio solo Equitalia per far annullare la cartella.
• Incidenti stradali: sì ai danni alla vittima extracomunitaria anche se manca la reciprocità.
• Il genero che ristruttura la casa concessa in comodato dagli ex suoceri non ha diritto al rimborso delle spese.
• Reintegrato sì, ma lontano da casa: non conta che nel gruppo vi sia un’azienda con sedi più vicine.
• È cessione del ramo d’azienda anche il trasferimento della rete di vendita a un prezzo simbolico.
• Rischia il carcere il dentista che permette al collaboratore senza abilitazione di operare.
• Responsabilità amministrativa degli enti (231/01): illegittima la confisca sui crediti dell’azienda.
• L’accordo sui rapporti economici concordato tra ex in sede di separazione non decurta l’assegno di divorzio.
• È sempre assente dopo feste e ferie: per licenziarlo bisogna contestare subito e senza “ne bis in i-dem”.
• Punibile l’uso dello spray urticante, ma la bomboletta al peperoncino non è un’arma “chimica”.

scarica l'allegato


20 GENNAIO 2012 - Speciale Liberalizzazioni 2012

SPECIALE LIBERALIZZAZIONI 2012

• Liberalizzazioni 2012: cosa succede.
• Leggi la bozza del Decreto.
• Quale potrebbe essere l’impatto per alcune categorie.
• Cosa potrebbe cambiare per i cittadini.

scarica l'allegato


19 GENNAIO 2012 - Newsletter n. 68 del 19.01.2012

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Umbria: contributi alle imprese che sostituiscono l’amianto con il fotovoltaico.
• Il Ministro della Giustizia: «Riformerò la Giustizia. La Mediazione Civile e Commerciale è un successo».
• Ingiunzioni, dal 20 gennaio stop overruling: l’opponente ha dieci giorni e non cinque per costituirsi in giudizio.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Infortunato nell’ufficio pubblico: nessun risarcimento anche se il battente del portone è sporgente.
• Guardia medica rifiuta di salire sull’ambulanza che va dal paziente: è omissione d’atti d’ufficio.
• Cade mentre scende dal bus: la responsabilità dell’azienda si presume: l’assicurazione deve pagare.
• Infortuni sul lavoro: in caso di cattiva manutenzione delle macchine il direttore è resposabile pe-nalmente anche se l’operaio è disattento.
• Omissione contributiva: l’Inps non notifica, datore non punibile se la citazione non indica gli impor-ti.
• Il conduttore può recedere in qualsiasi momento se «specifica i gravi motivi» al locatore.
• L’affido condiviso non cade se il genitore vìola sporadicamente gli incontri con il figlio.
• Il medico della clinica risponde di omicidio colposo se il paziente muore per il mancato trasferimen-to in una struttura ospedaliera adeguata.
• Locazione: la consegna delle chiavi estingue l’obbligazione di restituzione da parte del conduttore.
• Il figlio trentenne si rifiuta di lavorare nell’azienda di famiglia? Mantenimento revocato.
• Può essere licenziato il dipendente che “strumentalizza” la sua posizione per trarne vantaggio dai fornitori.
• La mera distrazione muscolare non dà diritto all’indennizzo per l’infortunio sul lavoro.
• Causa un incidente alla guida del mezzo aziendale: perde il posto e risarcisce pure il datore.
• Paga i danni al disabile l'azienda che rifiuta l'assunzione.
• Strisce poco visibili? Valida la multa per divieto di sosta se è presente la segnaletica verticale.
• L’assemblea condominiale può decidere a maggioranza di rimuovere l’antenna centralizzata.
• Mediazione necessaria nell’usucapione? Si apre il contrasto tra i giudici.
• Il lavoratore che si mette continuamente in malattia rischia il licenziamento.
• Impossibile licenziare l’operaio malato se la rotazione del personale gli garantisce mansioni adegua-te.
• Brevetti: sì alla contraffazione se la variante al progetto consente l’uso di un’invenzione industriale.

scarica l'allegato


21 DICEMBRE 2011 - Newsletter n. 67 del 21.12.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• I piccoli imprenditori ed i consumatori in situazione di sovraindebitamento avranno la loro procedura concorsuale.
• Alcuni correttivi in tema di Mediazione cd. “obbligatoria”.
• Disposizioni urgenti in materia di processo civile, Magistratura Onoraria e diritto societario.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Conduttore tenuto a corrispondere parte del canone anche se ha concordato il ritardo della consegna.
• Contraffazione esclusa anche se il ricambio non originale riporta il marchio della casa automobilistica.
• Danni irreversibili al paziente: per i chirurghi scatta la responsabilità d’équipe.
• Supercondominio sulle parti comuni e amministrazioni separate nel resto: può deciderlo il giudice.
• Paga metà della casa e l’intesta a lei, poi si lasciano: l’ex convivente non può perdere la sua quota.
• Furto d’auto: non è responsabile il gestore concessionario del comune se è esposto l’avviso “parcheggio incustodito”.
• Spese di riscaldamento: al condomino ingiunto non serve impugnare anche la delibera contraria al regolamento.
• Malasanità: risarcito il paziente che perde la capacità di procreare per la negligenza del medico di turno al pronto soccorso.
• Illegittimo il termine apposto al contratto di lavoro: retribuzioni soltanto dalla data di riassunzione in servizio.
• Alla Finanza in qualità di polizia giudiziaria non serve l’autorizzazione della Procura per aprire borsa e cassaforte dell’imprenditore.
• Responsabilità “231”: confiscati tutti i beni della società che ha ottenuto illecitamente finanziamenti statali.
• Bimbo riconosciuto dopo dal padre? Doppio cognome se resta a vivere con la madre.
• Incidenti sul lavoro: datore salvo anche se non ha designato il nuovo RSPP.
• Incidenti stradali: risarcibile il fermo del veicolo in autofficina.
• È reato dire alla moglie “ti ammazzo”.
• Le spese per manutenzione e riparazione dei balconi gravano sul proprietario della casa.
• Rivenditore responsabile dell’infortunio al lavoratore autonomo se installa il macchinario senza seguire le norme di sicurezza.
• “Contratto a termine nullo”: cita il datore dopo cinque anni e può ottenere il posto fisso a vita.

scarica l'allegato


21 DICEMBRE 2011 - Buone Feste

La Redazione della Newsletter dello Studio Legale Laurenzi augura Buone Feste e tornerà con i nuovi numeri a Gennaio 2012.

La Redazione

scarica l'allegato


13 DICEMBRE 2011 - Newsletter n. 66 del 13.12.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Le cause pendenti in Appello e la dichiarazione di persistenza dell’interesse: istruzioni per l’uso.
• Così cambia ancora una volta il processo amministrativo: in vigore il correttivo al nuovo codice.
• Opposizioni a decreto ingiuntivo, stop al dimezzamento dei termini.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il dipendente Inps in servizio versa il contributo di solidarietà sulla pensione integrativa.
• La vecchietta all’ospizio ha diritto a vedere il suo cane: è un principio costituzionale e comunitario.
• Web: risponde di truffa e indebito utilizzo chi usa la carta di credito di un altro anche se la transa-zione non va a buon fine.
• Conti segreti in Svizzera: il sospetto evasore non può vedere tutte le carte ottenute dal Fisco italiano.
• La ginocchiata è netta, ma l’arbitro non ammonisce: addio risarcimento al calciatore infortunato.
• L’ubriaco non risponde dell’incidente se l’ebbrezza non ha avuto un ruolo attivo nella dinamica del sinistro.
• Non si può escludere la rendita Inail ai superstiti anche se il lavoratore infortunato era già malato.
• Rischia l’addebito della separazione il “marito padrone” che si fa consegnare lo stipendio della mo-glie per gestire da solo il menage familiare.
• Licenziamento: un generico programma di riduzione dei costi non rappresenta giustificato motivo.
• Amministratore delegato tenuto a risarcire la società se versa lo stipendio al figlio che non lavora.
• La busta paga è sbagliata, il dipendente tace e si tiene la differenza: non può essere licenziato.
• Comune tenuto a risarcire il motociclista che urta contro lo spartitraffico privo di segnaletica luminosa.
• Snc: il socio non può impugnare il decreto ingiuntivo a carico della società.
• Padrone responsabile se il cane morde il postino.
• Lavoratore in mobilità ha diritto a una riduzione dell’assegno di divorzio.
• Calcio: i genitori rispondono dei comportamenti violenti in campo dei giovani giocatori.
• È diffamazione rivelare in ufficio una relazione sentimentale clandestina fra colleghi.
• Danno non patrimoniale al dipendente trasferito se manca la prova dell’incompatibilità ambientale.
• Assessore assolto dall’abuso d’ufficio, ma non può farsi pagare le spese legali dal Comune.
• Il direttore della testata on-line non risponde dei post diffamatori lasciati dal lettore.
• Genitori sempre responsabili dell'incidente se il figlio porta un amico sul motorino.
• Violenza sessuale: se il prof. fa carezze “lascive” al minore va sempre interdetto dall’insegnamento.

scarica l'allegato


28 SETTEMBRE 2011 - Newsletter n. 65 del 28.09.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Guida al contributo unificato nel processo tributario: presupposti, applicazione e importi.
• Multe, protesti, onorari, spese di giustizia e stranieri: così cambierà il rito dal 06.10.2011.
• Confisca da 98 milioni per Ansaldo Energia.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Ponteggi senza protezione, operai a rischio: a carico del datore resta la sanzione penale.
• Il condono è inefficace nel caso in cui il contribuente versa solo la prima rata.
• Indagini bancarie: sono reddito imponibile i versamenti non giustificati di qualunque contribuente.
• Matrimonio, la coabitazione di un anno esclude l’annullamento anche se il coniuge è malato di mente.
• Ubriaco alla guida della macchina in leasing: il locatore non evita la confisca.
• Internet: il gestore telefonico che tarda ad attivare i servizi deve rimborsare i danni all'azienda.
• Divorzio: primo riconoscimento in Italia di atto notarile straniero.
• L’intercettazione legittima per un reato è utilizzabile per gli illeciti connessi nello stesso processo.
• Paga i danni il venditore che tace il pregresso incidente sull’automobile.
• Fallimento: nullo il licenziamento collettivo intimato dalla curatela senza aprire la mobilità.
• Concorrenza sleale: chi rileva quote societarie non può impedire al cedente di fondare un’azienda uguale.
• Addio comporto lungo se il lavoratore non prova che tutte le assenze derivano dalla stessa malattia.
• Cessionario costretto ad assumere il lavoratore dell’impresa cedente a dispetto dei patti.
• L’uso del macchinario è scomodo, il dipendente si fa male: risponde il datore, coperto dall’assicurazione.
• Responsabilità amministrativa degli enti: la 231 non si applica alle società di revisione per le false certificazioni dei suoi operatori.
• La compagnia telefonica non può pretendere il pagamento di numeri speciali non riconosciuti minacciando il distacco della linea.
• Assemblea condominiale: basta l’avviso di raccomandata nella cassetta delle lettere per la convocazione.

scarica l'allegato


13 SETTEMBRE 2011 - Newsletter n. 64 del 13.09.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Controllo della malattia: al via la procedura telematica.
• IVA al 20 o al 21%? Conta il momento di effettuazione.
• Sostanze chimiche: una guida all’etichettatura e imballaggio.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Mutui: banca tenuta ad accertare le qualità sociali dei potenziali clienti prima di rivendicare l’iscrizione ipotecaria.
• Pegno: niente compensazione del credito per la banca se l’azienda vincola il libretto di risparmio.
• “Il capo? È acido, non fa sesso”: licenziato l’impiegato pettegolo tradito dalla stampante in rete.
• Società di persone: nulla la clausola compromissoria in caso di revoca dell’amministratore per irre-golarità sul bilancio.
• La ex moglie non ha mai lavorato? Sì al mantenimento pieno anche se assegnataria della casa fami-liare.
• Appalto: vicepresidente dell’azienda tenuto a presentare la dichiarazione di possesso dei requisiti professionali e morali.
• Al Comune non basta il Pur per dare la concessione edilizia se il proprietario dell’area non vuole.
• Infortuni sul lavoro: datore risponde anche se l’incidente all’operaio è provocato da un collega.
• Assegno di divorzio revocato al coniuge che costituisce una famiglia di fatto con un partner bene-stante.
• La telefonata promette l’omaggio ma tace la promozione: non è pubblicità ingannevole.
• Macchinario difettoso? Risponde il datore per l’imprudenza dell’infortunato non istruito ad hoc.
• L’industria che diventa “verde” può stare vicino alle case.
• Non viola la privacy l’amministratore che svela il progetto ai condomini.
• Il prestanome risponde delle truffe poste in essere dall’effettivo amministratore dell’azienda.
• Aiuti al Sud: il Ministero sbaglia classificazione, l’azienda non deve restituire gli sgravi contributivi.
• È responsabile penalmente l’imprenditore che non mette gli estintori in tutta l’azienda.
• Niente tutela per i “diritti immaginari” come la tranquillità familiare.
• Assicurazione: va approvata per iscritto la clausola che prevede la “perizia contrattuale”.
• Gestore della strada salvo se a causare l’incidente è il brecciolino e non la buca.
• Endoscopia: risponde della morte del paziente il chirurgo che non diagnostica in tempo l’emorragia interna.
• L’organizzatore non è responsabile del malore al turista per il viaggio estenuante.
• Azienda in crisi, in città si sapeva: non basta per la revocatoria sul conto corrente dopo il fallimento.

scarica l'allegato


2 SETTEMBRE 2011 - Newsletter n. 63 del 02.09.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Il Processo Civile cambia volto: così la semplificazione rito per rito.
• Mediazione Civile e Commerciale solo con formazione e aggiornamento biennale.
• Privacy: in scadenza l'obbligo di nomina degli outsourcers.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Costituzionale ed “eurocompatibile” la Mediazione Civile e Commerciale. E l’instaurazione scatta con la notifica.
• La violazione del divieto di sublocazione di immobile a uso non abitativo non dà diritto alla risolu-zione del contratto.
• Ha diritto anche al danno morale il cittadino che si fa male cadendo in un ufficio pubblico.
• Gli negano le ferie per assistere il padre malato, si dimette per disperazione: riammesso in servizio.
• Il patto di compensazione autorizza la banca a trattenere quanto incassato per conto del cliente falli-to.
• L’Inps paga la pensione d’invalidità al marocchino: così vuole Bruxelles.
• Incidenti: la Suprema corte insiste: le tabelle milanesi parametro da utilizzare per il danno biologico.
• Inutili le pubblicazioni di matrimonio durante il preavviso: valido il licenziamento della lavoratrice.
• Conduttore legittimato ad agire contro il condominio per i danni da infiltrazioni d’acqua.
• La richiesta di permesso di soggiorno non scagiona il datore che assume clandestini.
• L’affittuario d’azienda non può opporsi all’esecuzione esattoriale sui beni dell’impresa.
• Locazioni commerciali: rischia di perdere l’avviamento il conduttore che smette di pagare dopo il “no” al rinnovo.
• Inammissibile la domanda di addebito della separazione formulata in modo generico nel ricorso in-troduttivo.
• La salute peggiora, il lavoratore non ce la fa e tace: concorso di colpa al datore, no al licenziamento.
• La casa venduta non è abitabile: scatta il risarcimento e la prescrizione arriva solo dopo dieci anni.
• Non ha diritto al contratto di lavoro subordinato neppure chi collabora con l’azienda per trent’anni.
• Contratto di assicurazione: nulla la clausola che limita il rischio nel modello prestampato.
• La bolletta dell’acqua non è titolo esecutivo.
• Architetti e ingegneri: la parcella va calcolata sul valore dell’opera al netto dell’Iva.
• Cliniche private: il sanitario è dipendente anche se la ricevuta del compenso dice “libero professio-nista”.
• Il terreno? Edificabile, anzi no: l’opera pubblica imposta nell’area non salva il Comune dai danni.
• Le antenne che rovinano l’estetica del palazzo non vanno rimosse.

scarica l'allegato


26 LUGLIO 2011 - Avviso agli iscritti

Vista l'imminenza della sospensione estiva degli Uffici Giudiziari (dal 01.08.2011 al 15.09.2011), la Newsletter settimanale verrà sospesa e riprenderà a settembre.

Auguriamo a tutti buone ferie.

La Redazione

scarica l'allegato


25 LUGLIO 2011 - Newsletter n. 62 del 25.07.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Mediazione, via libera del Consiglio di Stato alle modifiche del Regolamento ex DM 180/10.
• Mai più infanzia negata: arriva il Garante, tutelerà i diritti dei piccoli.
• Contributo unificato 2011: la tabella con gli importi dopo la conversione in legge della manovra.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• IVA: il Fisco ha cinque anni e non dieci per riscuotere le sanzioni pecuniarie.
• Separazione: la casa non è “quota in natura” dell’assegno, ma la facoltà di risiedervi riduce l’importo.
• Il datore che sbaglia a certificare i contributi deve risarcire il dipendente.
• Non segnalarono il mezzo pesante all’opera: condannati l’imprenditore e il direttore dei lavori.
• Software, no al passaggio automatico della licenza esclusiva in caso di cessione d’azienda.
• La bimba entra nel giardino, il cane l’assale: il padrone di casa paga i danni.
• L’imprenditore fallito risponde di bancarotta documentale anche se ha affidato la contabilità al commercialista.
• Se non si sbriga ad aprire il parco, il Comune perde i terreni e pure i lavori.
• Sicurezza sul lavoro: si alle attenuanti generiche per i manager se l’azienda ha risarcito le famiglie dei lavoratori deceduti.
• Contratto atipico di mantenimento: valida la cessione di metà della casa da parte di un anziano malato in cambio di assistenza.
• “Amministratore indipendente” responsabile verso gli azionisti.
• Se il part-time “sfora” nell’orario, scatta l’assunzione a tempo pieno.
• La violenza sessuale può avvenire anche via webcam.
• Infiltrazioni d’acqua nel box: il proprietario del cortile paga metà delle spese e non un terzo.
• Non è condotta antisindacale sostituire gli scioperanti con personale in servizio.
• Infortuni, datore perseguibile se il piano sicurezza è vago sulle fasi della lavorazione.
• L’Anas risponde della frana “prevedibile” proveniente dal terreno di un privato.
• Non commette reato l’automobilista in eccesso di velocità che uccide chi sopraggiunge per evitare il cane.
• Risponde di bancarotta preferenziale il manager dell’azienda in dissesto che si “autoliquida” il compenso.
• Infortunio sul lavoro: la responsabilità del datore di lavoro non esclude la concorrente responsabilità del Rspp.

scarica l'allegato


14 LUGLIO 2011 - Newsletter n. 61 del 14.07.2011

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Appalto ed interessi moratori ex D.Lgs. 231/02.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• S’infortuna durante la ricreazione: il Ministero risarcisce anche se il bimbo disobbedì alle maestre.
• Cade sulle scale condominiali: niente risarcimento anche se la rampa era unta.
• L’ecografia del feto non è chiara: paga il medico che non indirizza la gestante a centri più attrezzati.
• Antiriciclaggio: il direttore di banca che non segnala i grossi trasferimenti di denaro paga la sanzio-ne di “tasca propria”.
• Assiste per anni la vecchietta, ma resta deluso: la promessa di remunerazione non ricade sugli eredi.
• Condominio, la signora del piano terra non può bloccare i lavori per l’ascensore.
• Il dipendente infedele? Prima trasferito, poi licenziato: legittimo il recesso del datore.
• 231/01 applicabile alle holding solo in caso di coinvolgimento diretto dei vertici nell’affare illecito.
• «Perseguita la ex, si tenga a distanza di sicurezza»: no al divieto di avvicinarsi a meno di cento me-tri.
• Il lavoratore prende una iniziativa imprevedibile e si fa male? L’azienda lo deve risarcire comunque.
• La rinuncia all’azione di responsabilità contro l’amministratore è valida solo con delibera dell’assemblea.
• Va sequestrata la merce “tarocca” che inganna i compratori, anche se il marchio imitato non è regi-strato.
• Appalti: fuori dalla gara l’impresa che non presenta il cd con l’offerta in “pdf”.
• Incidenti sul lavoro: il datore disorganizzato risarcisce anche se l’infortunato è stato imprudente.
• Figli da mantenere anche se hanno un impiego a tempo indeterminato.
• Incidenti stradali, per il guard-rail fuori posto paga l’Anas anche se il motociclista correva troppo.
• «Mi bloccano la carriera», e attacca i dirigenti: licenziato anche se non c’è diffamazione.
• No alla telecamera di un solo condomino puntata (anche) sulle parti comuni dell’edificio.
• Morte in autostrada: responsabile il camionista che sottovaluta i segnali di pericolo, anche se gene-rici.
• Sciopero: il sindacato ha diritto a sapere cinque giorni prima chi dovrà garantire i servizi essenziali.
• CD senza marchio Siae: indizio di reato, nonostante la Ue. Basta la bancarella e scatta la condanna.
• Senza cartello di segnalazione nulla la multa con telelaser.
• L’assicurato tace i sintomi e muore: polizza-vita valida, indennizzati i familiari.
• Chi compra l’azienda deve fare un nuovo piano-sicurezza, altrimenti rischia la condanna.
• Auto incendiata? I danni li paga l’assicurazione.
• Con l’abuso edilizio si rischia il doppio: oltre all’arresto c’è il danno morale al vicino.

scarica l'allegato


20 GIUGNO 2011 - Newsletter n. 60 del 20.06.2011

IN QUESTO NUMERO

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• “Con i genitori adottivi non sto bene”. Il bimbo può essere affidato a un’altra famiglia.
• Multe, per la tempestività dell’opposizione fa fede il timbro postale sulla raccomandata.
• «È solo cuci-scuci», ma abbatte e ricostruisce la casa: falso ideologico per il direttore dei lavori.
• Lavoro sommerso: niente regolarizzazione per lo straniero arrestato per rissa.
• Rifiuta di sostituire un collega, si becca la sanzione: lo sciopero delle mansioni non esiste.
• L’imitazione cinese è un falso, nonostante la scritta “fac simile”.
• L’inquilino tarda a liberare la casa: sì al maggior danno al locatore che prova di aver perso l’affare.
• Scale pericolose? L’amministratore del condominio risponde dell’infortunio al portiere.
• «Testa di c***o» non è un’ingiuria, se il vicino rompe le piante.
• Dopo l’operazione il paziente muore: responsabile l’infermiere che non avvisa in tempo il medico.
• No al garage se chi vuole costruirlo non dimostra la servitù di passaggio nel cortile altrui.
• Perde i benefici prima casa chi vende prima dei cinque anni e riacquista una quota insignificante di altro immobile.
• Non crede nell’indissolubilità del matrimonio: dirlo a parenti e amici non è sufficiente per delibare la nullità ecclesiastica.
• Niente spese processuali per chi chiede la pensione: basta l’autocertificazione, anche a chi ha torto.
• Il diritto del privato alla prestazione Inps matura solo durante la causa: spese di giudizio compensate.
• Sì all’arbitrato estero se la clausola compromissoria sta nelle condizioni generali del contratto-tipo.
• Figli contesi: per il rimpatrio non è necessario chiedere al minore con chi vuole vivere.
• Risarcisca il cliente il commercialista che sbaglia consulenza fidandosi delle pubblicità sui giornali economici.
• Dopo l’incidente lei non può avere rapporti sessuali: risarcimento equitativo anche al marito.
• Divorzio: il figlio diventa maggiorenne, l’affidataria resta legittimata a ottenere il mantenimento.
• Soggetti a confisca gli immobili e l’auto del commercialista ideatore dell’indebita compensazione Iva.
• Lei lo picchia e lui perdona, ma il processo continua: il manico di scopa è un’arma impropria.
• Sequestrabili le quote del socio che ha costituito il fondo patrimoniale per evadere il fisco.
• Il semplice cambio della denominazione sociale attraverso la costituzione di una nuova società è insufficiente per sfuggire all’esecuzione.

scarica l'allegato


13 GIUGNO 2011 - Newsletter n. 59 del 13.06.2011

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il “modello 231”: conoscenza e praticità.

NOTIZIARIO
• Primo sì contro la giungla dei riti civili: da trentatré diventano tre. Alle Camere il Codice antimafia.
• Tutela comunitaria dei DPI: controlli ed interventi delle autorità doganali.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• La fideiussione su un mutuo bancario stoppa il fondo patrimoniale.
• Niente risarcimento se il danneggiato cerca di lucrare sull’errore dell’amministrazione.
• Conti correnti, sì alla revocatoria della banca senza obbligo di Mediazione.
• Amianto: basta la certificazione Inail per l’assegno. E chi non chiede i danni al datore complica la cose.
• Riserva mentale sulla residenza? Se lei non lo sa il matrimonio concordatario resta valido.
• Dirottare all’estero una quota degli utili è elusione fiscale.
• Operaio minaccia caporeparto: licenziato per contratto.
• «Lasciata sola a partorire»: senza esami clinici la sofferenza del feto non si esclude, anzi si presume.
• Vacanze: ha diritto anche al risarcimento dei danni morali il turista truffato.
• Operaio schiacciato dal mezzo pesante: direttore del reparto condannato per la mancata manutenzione.
• L’amministratore che preferisce investire invece di risanare il bilancio deve risarcire l’azienda fallita.
• Multe, il trasgressore non può difendersi da solo. Nonostante la Cedu.
• Ha fatto perdere tempo al giudice: paga alle controparti l’equivalente delle spese di giudizio.
• L’automobilista tiene una velocità troppo bassa? C’è concorso di colpa se viene tamponato.
• Il chirurgo non risponde delle complicazioni operatorie se il rischio che si verifichino è basso.
• Multe, raddoppia il tempo utile per impugnare la cartella se il verbale non è stato notificato.
• Autostrade, tocca al gestore pagare per rimuovere l’auto abbandonata.
• Il condomino assente alla riunione non può impugnare la delibera a “scatola chiusa”.
• Il datore sospetta un ammanco: può far spiare il cassiere.
• «Se non ti dimetti, ti farò schiattare»: datore condannato per minacce.
• Anche il direttore dei lavori risponde dell’uso della nuova costruzione prima del collaudo.


scarica l'allegato


30 MAGGIO 2011 - Newsletter n. 58 del 30.05.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Alfano: «La mediazione resta obbligatoria, ma serve qualità». Alpa (Cnf): «Testo da migliorare».
• SISTRI, arriva la proroga al 1° settembre.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Legittima la rettifica delle imposte nei periodi di sospensione dell’attività dell’impresa edile se questa ha dichiarato dei costi.
• Condominio: il regolamento stoppa il conduttore dell’immobile che vuole aprire una discoteca.
• Ruolo contestabile dal contribuente solo con l’impugnazione della cartella esattoriale.
• Riscaldamento centralizzato: illegittimo il no al distacco «perché rallenterebbe il flusso di calore».
• Il mare danneggia lo stabilimento balneare: è da rifare, ma senza sconti sul vincolo paesaggistico.
• Sì al danno alla vita di relazione per la depressione post-incidente.
• È tutto reddito imponibile il denaro sul conto usato dall’imprenditore per azienda e famiglia.
• Musica “a palla”, discoteca paga i danni: non contano i decibel ma le orecchie dei vicini.
• Bancarotta: responsabile il collegio sindacale di una società che si limita a riscontri contabili sui documenti.
• Astreinte: chiede i danni senza prove “serie”, risarcisce il convenuto.
• La crisi non solleva le aziende dalle responsabilità per omesso versamento dei contributi.
• Molesta tutte le vicine di casa: è stalking condominiale.
• Sanzioni amministrative: l’illecito commesso in una succursale non inchioda il legale rappresentante.
• Nulla la revoca della lottizzazione se il Comune non avvisa l’interessato. Ma niente danni.
• Via libera all’accertamento fiscale basato su un “file anonimo” trovato presso il fornitore dell’azienda.
• Infortuni sul lavoro: dirigente responsabile anche se il professionista sottovaluta il rischio.
• «La buca? Era piena d’acqua». Ma il Comune non evita il risarcimento al pedone infortunato.
• Altro che clausola vessatoria: l’assicurazione non paga se il responsabile dell’incidente era ubriaco.
• Per evitare il repèchage al datore non basta fermare le assunzioni nel settore gradito al licenziato.
• Non scatta la responsabilità del manager per il malore del lavoratore durante il doppio turno.
• Condominio: modificabili per facta concludentia le tabelle millesimali del regolamento di origine contrattuale.
• Il direttore dei lavori non risponde della violazione delle norme antinfortunistiche da parte del direttore del cantiere.

scarica l'allegato


24 MAGGIO 2011 - Newsletter n. 57 del 23.05.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Blocco 29 aprile, Aruba indennizzerà i clienti danneggiati dai disservizi.
• Mediazione civile e commerciale: presto addio all’annullamento del mandato. Via alla cabina di regia Ministero-avvocati.
• Telefonia: consenso e informativa nuovi rimandati a settembre.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Infortuni sul lavoro, sì al danno morale nella misura di un quarto del biologico.
• Strage Nassirya: l’obiettivo umanitario della missione non salva il generale dall’accusa di negligenza.
• Par condicio violata? Il nuovo codice amministrativo salva l’appalto in fase avanzata.
• La vecchietta cade al supermercato, il responsabile “626” evita la condanna ma non il risarcimento.
• Esecuzione: inopponibile la separazione dei beni senza annotazione a margine dell’atto di matrimonio.
• Esecuzione forzata: al giudizio di divisione la Mediazione civile e commerciale non si applica.
• “Titti” e “Gatto Silvestro”: è ricettazione vendere una copia simile all’originale.
• Rifiuti speciali: no al “favoreggiamento” del centro di stoccaggio per il trasporto senza documenti.
• Redditometro: si all’accertamento per la casalinga che compra un’auto di lusso.
• Multa contestata in ritardo: va esclusa la sanzione prevista quando chi era alla guida è rimasto ignoto.
• Il figlio del locatore non si sposa più, ma il medico/affittuario deve comunque lasciare lo studio.
• Autostrade spa devono risarcire l’automobilista danneggiato dall’animale sulla carreggiata.
• Confiscati i beni del consulente fiscale se amministra di fatto l’azienda che ha evaso.
• Sbagliò medicina: spetta al medico che danneggia il paziente dimostrare il consenso informato.
• Separazione: lei torna da mammà al paesello, lui non riavrà i figli.
• “Era ubriaco al volante”: se l’accusa non è nel verbale, il poliziotto non può deporre in merito.
• Stop al rimborso dell’Iva condonata quando l’ufficio contesta fatture inesistenti.
• La mancata Mediazione civile e commerciale non è causa di improcedibilità del ricorso nel giudizio cautelare.
• Infortuni: cda sempre responsabile dell’incidente anche se l’operaio è esperto.
• Rischia la condanna per bancarotta l’imprenditore che vende sistematicamente sottocosto.
• Nulla la delibera condominiale che prevede penali a carico dei morosi.
• Mediazione civile e commerciale: la clausola di stile nella procura non vale come informativa. Ma può riparare il giudice.
• Assunzione retroattiva sì, stipendi arretrati no: si configura il risarcimento per il lavoratore disabile.
• Niente provvigioni se l’agente non documenta tutti i contratti conclusi grazie a lui.

scarica l'allegato


16 MAGGIO 2011 - Newsletter n. 56 del 16.05.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il Decreto sviluppo.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il fallito ante riforma non sfugge alla bancarotta invocando l’esonero per il piccolo imprenditore.
• L’affidataria dei minori non ha diritto alla casa se è andata a vivere con il nuovo compagno.
• Bancarotta: l’eccessiva disponibilità di cassa inchioda l’imprenditore fallito.
• Rc auto, domanda risarcitoria valida anche se la raccomandata all’assicurazione è del danneggiante.
• Fideiussioni: garanzia nulla se l’assicurazione non prevede il pagamento del premio.
• Malato immaginario? Non basta che abbandoni il posto di lavoro perché sia licenziato.
• Condominio: rendiconto in rosso non equivale a credito dell’amministratore.
• Sequestrabili i brevetti dell’azienda realizzati dal manager indagato per bancarotta.
• Incidenti stradali: no al risarcimento ridotto ai familiari della vittima anche se c’è chi li assiste.
• Anche il sospetto omicida può andare ai domiciliari: bocciato il decreto sicurezza.
• Muore nell’incidente, era moglie e madre: il danno morale non è uguale per tutti i familiari.
• Divorzio, il coniuge debole ha diritto all’assegno anche se non presenta la dichiarazione dei redditi.
• Scatta il rimborso dell’Irap in favore del piccolo professionista che ha lo studio in affitto.
• Indeducibile l’assegno di divorzio per la parte concordata privatamente dagli ex.
• Energia: se non si raggiunge l’accordo il Governo non può “scavalcare” le Regioni.
• Cartello fra assicurazioni: vietato lo scambio di dati sensibili fra imprese che fa aumentare il premio.
• Affido condiviso, non perde la potestà il genitore che non ha mai convissuto con il minore.
• Evasione fiscale: non sequestrabile l’immobile cointestato con la moglie se inserito nel fondo patri-moniale.
• Per motivare il tempo determinato basta richiamare gli accordi collettivi alla firma del contratto.
• Ferie e riposi settimanali non goduti: l’indennità sostitutiva si prescrive in dieci anni e non in cin-que.
• Vita da mediano: s’infortuna e “salta” lo scudetto, ma a polizza scaduta l’assicurazione non paga.
• Il segreto bancario non deve ostacolare l’accertamento fiscale.
• I tabulati presso il consulente non giustificano l’accertamento fiscale sui compensi in nero.

scarica l'allegato


9 MAGGIO 2011 - Newsletter n. 55 del 09.05.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Mediazione: il Garante privacy autorizza il trattamento dei dati sensibili e giudiziari.
• Processo telematico: niente più false partenze, dal 18 maggio in vigore il decreto di attuazione.
• Dal CNF nuove regole deontologiche per gli avvocati-mediatori.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Commercialista tenuto a risarcire il cliente se sbaglia a compilare la dichiarazione dei redditi.
• È reato guardare insistentemente nelle finestre del vicino di casa.
• Non basta lo screzio lavoratore-datore a configurare il rapporto subordinato.
• Tradire il datore non costa il licenziamento se la “scappatella” avviene lontano dall’azienda.
• Alticcio al volante, evita l’alcoltest: grazie alla riforma Cds niente ammenda o altre sanzioni.
• Stop al “5” in condotta per l’allievo che ha disturbi di apprendimento.
• Coppie aperte: in caso di tradimento reciproco la separazione non può essere addebitata.
• Responsabilità degli enti: 231 applicabile anche all’impresa individuale.
• Legittimo scegliere per la mobilità chi ha i requisiti per la pensione: nessuna discriminazione.
• Distrarre la ricchezza dalla società fallita non è bancarotta fraudolenta.
• Chi ha superato il periodo di comporto non può essere messo in aspettativa non retribuita.
• «Torna in Africa, scimmia!»: per l’insulto aggravato dal razzismo si procede d’ufficio.
• Società: amministratori senza delega responsabili se non formalizzano in assemblea il dissenso all’operazione commerciale.
• Se il ponteggio non è a norma, il legale rappresentante dell’azienda rischia la sanzione penale.
• Crediti retributivi del lavoratore sequestrabili non oltre il quinto.
• Niente rimborso per le cure dentistiche del figlio al genitore che ha deciso senza consultare l’ex.
• Mediazione: l’avvocato non deve avvisare il cliente in caso di istanza per Ctu preventiva.
• Trasferimento illegittimo: dipendente risarcito secondo equità.
• Appalti: per la 231 il corrispettivo della prestazione regolare esula dal profitto del reato.
• Incidenti stradali: va risarcito anche il figlio nato dopo la morte della vittima.
• Sì al giudizio arbitrale aperto per raccomandata. Ma si può esigere la ratifica dell’operato del legale.
• L’arma è giocattolo, il cassiere ride: evita la condanna il rapinatore “fantozziano”.
• Part-time: il “sì” del datore è discrezionale, ma se il “no” risulta illegittimo scatta il risarcimento.

scarica l'allegato


20 APRILE 2011 - Buona Pasqua 2011

La Redazione della Newsletter dello Studio Legale Laurenzi augura una Serena Pasqua a tutti, comunicando che la Newsletter tornerà con il 2 maggio con il n. 55.

La Redazione

scarica l'allegato


18 APRILE 2011 - Newsletter n. 54 del 18.04.2011

MONOGRAFIA
Il dovere di riservatezza nella Mediazione civile e commerciale: luci ed ombre.

NOTIZIARIO
• Copie di sentenze: così la stangata in arrivo. Carta più cara dei dvd (+50%), l’urgenza costa il triplo.
• Mediazione civile e commerciale: solo il Mediatore, non la segreteria, può dichiarare che il tentativo è fallito.
• Al via la procedura per richiedere i titoli CO-FER per l’anno 2010.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• “No a figli e figliastri”: mantenimento ridotto ai legittimi se lo stipendio non basta anche per i natu-rali.
• Liti in auto: chi sbarra la strada rischia condanna per violenza privata.
• Si risposa ma conserva la pensione di reversibilità: è truffa anche se le nozze estere risultano sciolte.
• Ha diritto al risarcimento del danno morale la donna maltrattata per gelosia.
• Figli contesi: giudizio sospeso e provvedimenti d’urgenza sull’affido in attesa della decisione di di-vorzio in un altro Stato.
• Mediazione civile e commerciale: deciderà la Consulta sull’obbligatorietà.
• Confiscati i beni aziendali se l’amministratore è corrotto.
• Il figlio trentenne non lavora? Il genitore separato resta nella casa familiare.
• Licenziato il dipendente che aggredisce il capoufficio per risolvere problemi di lavoro.
• Licenziato il manager che offre ad altri la rete di vendita, anche se non diretti concorrenti.
• Processo da rifare se la scienza fa passi avanti per valutare le prove.
• Consentì all’ostetrica di praticare il taglio cesareo: ginecologo licenziato.
• I giornali possono attaccare i giudici. Ma è diffamazione accusarli di complottare contro i politici.
• Appalti, linea dura: fuori dalla gara se il Durc non è a posto. Irrilevante il ravvedimento operoso.
• Addebito della separazione e niente affido condiviso per chi non rispetta la personalità del partner.
• Ha diritto al danno morale il lavoratore a cui non è stata impartita la formazione per le nuove man-sioni.
• Farmaco difettoso: il diritto al risarcimento decorre dalla revoca della distribuzione.

scarica l'allegato


11 APRILE 2011 - Newsletter n. 53 del 11.04.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Cedolare secca: opzione possibile fino al 6 giugno.
• Invalidi: cambia la composizione delle Commissioni mediche INPS.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Corsi di formazione professionale: no alle garanzie del credito al consumo per chi paga a rate.
• Nell’area vincolata no al parcheggio anche se interrato.
• Appalti: polizza fideiussoria “senza eccezioni” subito o scatta l’esclusione dalla gara.
• Parcella del professionista incontestabile quando la fattura viene usata per ottenere un contributo statale.
• Al datore la prova che il numero di contratti a termine stipulati non travalica l’accordo coi sindacati.
• Lecita la pubblicazione su internet delle liste di cittadini sospettati di evasione fiscale.
• L’assegno di mantenimento non scende se lei è ricca di famiglia.
• Niente copertura assicurativa in favore dell’automobilista multato per guida in stato di ebbrezza.
• Azione di responsabilità contro gli amministratori: il danno va provato dalla curatela.
• Annullabile la multa con autovelox se gli agenti non sono presenti.
• Fallimento: credito Ici privilegiato.
• Contratto risolto: va rimborsata l’Iva sull’acconto del prezzo.
• “I ladri? Sono entrati dai ponteggi del vicino”: derubato in casa e non risarcito.
• Il patto coi sindacati non salva il datore evasivo sugli esuberi: inefficaci i licenziamenti collettivi.
• “Suonerie gratis”, ma c’è l’abbonamento: Antitrust implacabile, scatta la sanzione.
• Libertà d’antenna sì, ma limitata: la delibera può imporre ai condomini dove montare la parabola.
• Chi tradisce rischia l’addebito della separazione anche se separato in casa.
• Valida la clausola del CCNL che non prevede il pagamento all’operaio del tempo per cambiarsi.
• Scatta la colpa medica per l’intervento sul paziente inoperabile, nonostante il consenso.
• Il varco aperto nel muro comune è una servitù: serve il sì di tutti i condomini.
• Addio ai sindaci-sceriffi del pacchetto sicurezza: ordinanze sì, ma solo se urgenti.
• Pedone cade sull’asfalto: condannato il dirigente del Comune.
• Parto prematuro: la mamma ha diritto al congedo obbligatorio dal ritorno a casa del neonato.
• Dimette il paziente con l’infarto in atto, ma non è omicidio colposo.
• Superamento del periodo di comporto: licenziamento illegittimo se la malattia l’ha determinata un ambiente di lavoro insalubre.
• Autovelox fissi nei centri urbani solo su strade grandi “ a scorrimento”.
• Incidenti stradali: va risarcita la madre che lascia il lavoro per curare il figlio invalido.

scarica l'allegato


4 APRILE 2011 - Newsletter n. 52 del 04.04.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Gestione rifiuti, comunicazione on line per SISTRI e MUD anno 2011.
• In G.U. il Decreto Rinnovabili.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Si accanisce sull’auto della “ex”: è stalking.
• Enti locali: la Giunta non può scegliere gli esaminatori del concorso.
• “Impiegato? No, factotum”: il datore non può mischiare le carte sul lavoratore che va in mobilità.
• Stress da straordinari: danno biologico sì, ma solo con l’ok del medico.
• Due camion, una sola polizza: l’assicurazione non paga nonostante il contrassegno esposto.
• La vendita di una parte ingente dei beni dell’impresa non è necessariamente cessione d’azienda.
• Spese per piscina e teatro del figlio a carico del genitore separato anche se non concordate con l’ex.
• Riconoscimento di figli naturali: sì al curatore per il minore sotto i 16 anni nel giudizio di opposizione.
• Datore insolvente: per crediti esigui è il fondo di garanzia Inps a pagare il Tfr al lavoratore.
• Contributi, a chi eccede nel versamento basta mettere in mora l’Inps per far scattare gli interessi.
• Riceve la casa in regalo, ma “sfratta” il padre in rotta con la madre: non è ingratitudine.
• Residenze sanitarie assistenziali: nei casi più gravi la retta è tutta a carico di Asl e Comuni.
• Biologico sì, morale no: così il danno al lavoratore reintegrato con cinque anni di ritardo.
• Internet: il motore di ricerca deve “oscurare” i siti-pirata dopo la diffida del proprietario dell’opera.
• Rischia una condanna il medico che fa ricette in bianco per i malati cronici.
• “Sto male”: arriva tardi al lavoro e va via prima. Ma riesce non a perdere il posto.
• Impignorabili gli arredi nella residenza del debitore se è ospite della famiglia.
• Il centro sportivo non è responsabile degli incidenti nei campionati giovanili.
• L’atleta dopato e “spacciatore” rischia di pagare i danni al Coni.
• Provoca un incidente per evitare il cane, condannato.
• “Giustificato motivo”: se il datore licenzia un solo dipendente, deve spiegare come l’ha scelto.
• Lavora dalla concorrenza mentre è in congedo parentale: non perde il posto.
• Niente danno da “collaborazione familiare” se il vedovo si è risposato.
• Par condicio, stop a Sky: la delibera Agcom non trasforma i talk show in tribune politiche.
• Allontanato da casa il padre padrone che apostrofa il figlio adolescente come “finocchio”.
• Non pagare l’Iva sulle auto importate è truffa ed evasione fiscale.
• Malasanità, se l’Asl è responsabile non può si liquidare il danno biologico e negare quello morale.

scarica l'allegato


22 MARZO 2011 - SPECIALE MEDIAZIONE

SPECIALE MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

• Al via da ieri la Mediazione cd. “obbligatoria”.
• Cos’è la Mediazione Civile e Commerciale.
• Quanto costa la Mediazione.
• Come si avvia il procedimento di Mediazione.

scarica l'allegato


21 MARZO 2011 - Newsletter n. 51 del 21.03.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Al via da oggi la Mediazione cd. “obbligatoria”.
• Aziende: 730 on line per i dipendenti entro aprile 2011.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Licenziamento disciplinare e non ritorsivo per il lavoratore che critica l’azienda sui media.
• Compra casa e l’intesta a un altro: dopo dieci anni resta a mani vuote.
• Stesso progetto per due società concorrenti: solo le scritture di comparazione accertano la violazione dell’obbligo di fedeltà.
• Dispetti fra vicini: via libera all’ “astreintes”, la multa alla francese, che matura in favore dell’avversario.
• «Manca l’auto aziendale», rifiuta la trasferta: nessuna insubordinazione, licenziamento illegittimo.
• Senza informativa sulla mediazione solo il cliente e non la controparte può annullare il contratto con l’avvocato.
• La paura delle botte dal marito non legittima l’abbandono dei figli.
• Notifiche valide solo presso lo studio del commercialista eletto domicilio fiscale dal contribuente.
• Impresa familiare: senza patto di distribuzione periodica gli utili vanno reinvestiti.
• Revoca Soa: no all’annotazione sul “libro nero” senza contraddittorio con l’impresa.
• Oggetti di design sempre tutelati, anche senza marchio.
• Amianto, lavoratore prepensionato: sì al cumulo dei contributi, no all’anzianità sopra i 35 anni.
• Incidenti mortali: il pirata della strada rischia l’omicidio volontario.
• Circolari del fisco non vincolanti: il contribuente si salva dalle sanzioni ma non dall’accertamento.
• L’auto appena comprata è difettosa? Non basta la certificazione Pra per sciogliere il contratto.
• Non basta il Durc irregolare per revocare l’appalto all’azienda.
• Se la processione finisce in tragedia, va in carcere il maestro di festa: omicidio colposo.
• Tabelle millesimali sbagliate: il condominio si rifà sulle spese con l’azione d’indebito arricchimento.
• Mobilità, oneri ridotti per l’azienda che licenzia i pensionabili con il sì dei sindacati.
• “Craccare” la consolle di videogiochi è reato.
• Diffama via web: inchiodato dall’indirizzo IP.
• Le strisce non “salvano” il pedone imprevedibile: concorso di colpa con l'investitore.
• Per il morso del cane paga chi lo porta a spasso, non il solo proprietario.

scarica l'allegato


7 MARZO 2011 - Newsletter n. 50 del 07.03.2011

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Mediazione civile e commerciale: cerchiamo di capirci.

NOTIZIARIO
• Consulenti del lavoro: versamenti via web con l’F24.
• Rimborsi Iva per i “virtuosi”.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Casa coniugale: la nuora deve lasciarla se la suocera ne ha bisogno.
• Rischia il carcere chi “chiude” l’auto del vicino e non scende a spostarla.
• I versamenti sul conto della convivente sono imputabili al reddito dell’imprenditore.
• Scivola sul detersivo: il supermercato non può essere assolto a priori.
• La Regione commissaria ingiustamente l’azienda controllata: danno all’immagine per l’amministratore.
• Niente licenziamento per chi esce qualche minuto prima dall’ufficio falsificando il foglio presenze.
• Il conduttore non abbatte le opere autorizzate dal locatore. Ma niente indennità per migliorie.
• Niente risarcimento all’automobilista per il birillo spartitraffico che “schizza” al centro della corsia.
• Permesso di costruire: il Comune che ritarda paga il danno biologico all’imprenditore.
• Scattano i maltrattamenti in famiglia anche se la vittima è l’amante.
• Studi di settore inapplicabili nel periodo di saldi.
• Dimesso dall’ospedale, muore: non si può assolvere il medico solo perché rispettò la prassi.
• Rc auto, l’assicurazione “copre” il tamponamento nella pompa di benzina.
• Capo “demansionato”: meno contava, più è difficile dimostrare il danno.
• Le piscine devono mettere il cartello per vietare i tuffi dove l’acqua è bassa.
• Stop alla detrazione Iva in caso di incendio delle scritture contabili.
• Pedone investito? No alla revisione della patente.
• Sospeso il medico che in ospedale fa pubblicità al laboratorio della moglie.
• Aziende: niente deduzione sui costi riconducibili ai reati degli amministratori.
• Società: nullo l’accertamento fiscale notificato al portiere.
• Niente pensione se il reddito dell’invalido assoluto più quello del coniuge superano il “tetto” di legge.

scarica l'allegato


28 FEBBRAIO 2011 - Newsletter n. 49 del 28.02.2011

NOTIZIARIO
• Il “Milleproroghe” è legge: le novità.
• Dal 20.03.2011 sarà obbligatoria la Mediazone civile e commerciale per alcune materie.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Agevolazioni prima casa anche nel caso di mera richiesta di cambio della residenza.
• Via libera alla cartella di pagamento priva di motivazione.
• Spetta ancora al datore spiegare chi va collocato in cassa integrazione e in che modo.
• Commette reato chi strappa di mano i documenti al collega provocandone la caduta.
• Appalti pubblici: già oggi chi certifica la qualità non può rilasciare attestazioni Soa.
• Si alla multa per guida senza auricolare anche se la pattuglia in movimento non ha fermato l’automobilista.
• Niente risarcimento al deputato citato per danni dopo l’interrogazione parlamentare.
• È reato non restituire il corredo ell’ex.
• Licenziato e reintegrato: dal risarcimento si detrae ogni compenso guadagnato nel frattempo.
• Autorizzazione sì, concessione no per la nuova vetrina del negozio in affitto.
• Stop ai pedaggi “a forfait” su autostrade e grande raccordo anulare.
• Non punibile il padre indigente che non versa l’intero mantenimento al figlio naturale se paga l’assegno anche per i legittimi.
• Dava ordini agli impiegati già prima dell’assunzione: sì alle differenze retributive da dirigente.
• Figlio di separati sfregia la carrozzeria dell’auto: la sofferenza non è una scriminante.
• Si fa prestare il cellulare, poi lo tiene per sé: è furto e non appropriazione indebita.
• L’avvocato non deve “aggirare le prescrizioni di legge”.
• Calunniato e licenziato: lo stato d’ira scrimina il volantino offensivo.
• Inapplicabili gli studi di settore al commerciante che abbassa i prezzi.
• La separazione non può essere addebitata a chi lascia la casa perché non tollera la convivenza con la suocera.
• “Vendesi, causa testimone di Geova”: il diffamatore paga i danni al vicino.
• Collegato lavoro: niente indennità sostitutiva ai tempi determinati se il ricorso è inammissibile.
• Via libera al sequestro preventivo degli articoli su internet potenzialmente diffamatori.
• Incidenti stradali: danno biologico sì, lucro cessante no per la lesione micropermanente.
• Incidente sull’autostrada ghiacciata: non si può assolvere il gestore a priori.
• Auto blu, assessore salvo dal peculato se l’uso personale è “una tantum”.
• Chi entra nella Ztl paga la sanzione senza contestazione immediata: fa fede la porta telematica.

scarica l'allegato


21 FEBBRAIO 2011 - Newsletter n. 48 del 21.02.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Premi produttività 2011: sì alle agevolazioni anche senza accordo scritto.
• Sulla Media-conciliazione confronto avvocatura commercialisti.
• Isvap: regolamento antiriciclaggio in pubblica consultazione.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• L’autovelox va segnalato anche a chi arriva dalla strada che s’immette in quella sorvegliata.
• Il lavoratore che si sente nel mirino evita il licenziamento anche se si ribella.
• Il molestatore telefonico per non risarcire 500 euro ne paga 1.000 in spese di giustizia.
• No alla trascrizione delle adozioni fatte all’estero dai single.
• Nel bar si spaccia droga: stop alla licenza anche se il gestore non ha colpa.
• Esame avvocati: per bocciare agli scritti non basta il voto, serve il giudizio (e pure esteso).
• Trent’anni di fumo passivo al lavoro: sì alla rendita per inabilità permanente.
• Multa annullabile se l’autovelox fisso è mal posizionato.
• Paga la scuola se il cane randagio morde l’alunno nel cortile.
• “Autoridurre” l’assegno di mantenimento in favore dei figli è reato.
• È in malattia ma lavora dalla concorrenza: “graziato”. Ma rischia di nuovo il licenziamento.
• Agevolazioni prima casa anche senza residenza se il contribuente lavora nel comune di ubicazione.
• Licenziato il manager che commissionò il test attitudinale lesivo della privacy.
• Licenziamento illegittimo se la contestazione disciplinare viene fatta dopo 2 mesi.
• Permessi di studio retribuiti anche per i lavoratori a tempo determinato.
• Studi di settore disapplicati se il contribuente ha troppi concorrenti in zona.
• Assegno di divorzio svincolato dalla dichiarazione dei redditi del coniuge obbligato.
• Sicurezza sul lavoro, datore perseguibile senza l’ultimatum degli ispettori.
• Malasanità: se la clinica non aveva mezzi adeguati, paga il medico che non avvisò il paziente.
• Risarcimento a metà per il pedone caduto in una buca se ha attraversato fuori dalle strisce.
• Solo l’amministratore condominiale può querelare se il reato è contro le parti comuni.
• Cita il datore per dequalificazione: licenziato, non può essere ripescato con mansioni inferiori.
• Sanzioni fiscali per contabilità irregolare, azienda e commercialista corresponsabili.

scarica l'allegato


11 FEBBRAIO 2011 - Newsletter n. 47 del 11.02.2011

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Mediazione civile e commerciale: bufala o opportunità?

NOTIZIARIO
• RiOL per la trasmissione telematica dei ricorsi all’INPS.
• Il Cdm approva le misure su libertà d’impresa e decreto sugli incentivi.
• Visite mediche di controllo: l’INPS procede con Data Mining.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il rinvio a giudizio di un amministratore di società stoppa il condono fiscale.
• Ricca lei, ma straricco lui: assegno di divorzio a carico del possidente, anche se ottantenne.
• Spetta sia al proprietario sia al Comune stabilire l’ubicazione del passo carrabile.
• Appalti: anche chi ha evaso i contributi può vincere la gara se si ravvede prima dell’offerta.
• Abusi edilizi: l’iter della demolizione va avanti anche se è impugnato il “no” al condono.
• Lesioni colpose e non abuso di correzione per il padre che picchia il figlio maggiorenne.
• Proprietario del fondo responsabile dell’incendio anche se non si è originato sul suo terreno.
• Il datore non paga i contributi: la colf prima “concilia” e poi lo inguaia nella causa con l’Inps.
• Avvocato non vincolato alla privacy se usa i dati del cliente per motivi di giustizia.
• No al licenziamento disciplinare per l’offesa “una tantum” al superiore.
• Bimba s’infortuna durante la lezione di sci: la scuola deve risarcire il danno.
• Per la “cagnara” in condominio tutti i proprietari di Fido rischiano l’arresto.
• Sì alla nuova farmacia a (poco) meno di tre chilometri dalla vecchia.
• Non è reato dare del “razzista” a un fascista.
• Concordato fallimentare: se il proponente deposita la fideiussione, ai creditori non serve altro.
• Appalti pubblici: i danni al progettista vanno chiesti al Giudice Ordinario.
• Se “Postacelere” arriva tardi, scatta il risarcimento al mittente.
• Il “T-red” sequestrato va restituito al Comune anche se al semaforo fa multe pazze.
• Conciliazione: il verbale non vale se il sindacalista non firma assieme al lavoratore.
• Fatture false e pagamenti in nero, impiegato che esegue l’ordine condannato insieme al datore.
• Fabbricati delle aziende: Ici calcolata sulle iscrizioni contabili solo fino alla domanda di attribuzione di rendita.
• Falsa la fattura emessa da un’azienda in liquidazione già da tempo.

scarica l'allegato


4 FEBBRAIO 2011 - Newsletter n. 46 del 26.01.2011

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Direct marketing: come funziona il registro anti-abusi.

NOTIZIARIO
• Telefonate pubblicitarie: ora si possono bloccare.
• Amianto: invio della relazione annuale relativa ad agenti nocivi e sostanze pericolose.
• Fotovoltaico: guida al terzo conto energia.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• No alle parti civili se “l’imputato” è una società.
• Recesso lecito se il riaffiorare della patologia è dovuto all’imprudenza del lavoratore.
• Paga i danni morali l’ente che non esegue la sentenza del Tar favorevole all’interessato.
• Appalti: nell’offerta il costo del lavoro non può scendere sotto i minimi contrattuali.
• Omicidio colposo al responsabile della sicurezza: non segnalò il rischio di incidente.
• «Ti ho tradito»: confessa al coniuge, ma evita l’addebito della separazione.
• Appalti: fin dall’offerta l’Ati deve precisare chi farà che cosa.
• Comuni, nulla la variante urbanistica se vota pure il consigliere in conflitto di interessi.
• «Ti sei vista? Sei un cesso!». Chi offende il look di una donna non sfugge al reato di ingiuria.
• Indeducibile il premio dell’assicurazione versato in favore della ex.
• Il cronista giudiziario? Stia ai fatti, senza processare l’indagato sul giornale.
• Lecito dire no alla prestazione che incide sulle esigenze vitali, ma non a quella dequalificante.
• Trasferimento aziendale, licenziamento nullo: basta il ricorso giudiziario a mettere in mora il datore.
• “Roma 2009”, il commissario non poteva autorizzare da solo le opere per i mondiali di nuoto.
• Medico e clinica responsabili se violano i “doveri di protezione” prima e dopo il parto.
• Appalti, fuori dalla gara gli imprenditori imparentati.
• Si all’accertamento fiscale nei confronti delle aziende che sfruttano il lavoro nero.
• Infortuni sul lavoro: il titolare evita la condanna se il manager ha i poteri per fare prevenzione.
• Negli studi dei professionisti sequestri e perquisizioni solo sul corpo del reato.
• Collegato lavoro bocciato dalla Cassazione: decida la Consulta sull’indennità prestabilita.
• Genitore esonerato dal mantenimento solo se prova che il figlio guadagna bene.
• Azienda risarcita se il progetto è sbagliato per colpa dell’appaltante.

scarica l'allegato


26 GENNAIO 2011 - Newsletter n. 45 del 26.01.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Pubblicazione di sentenze e provvedimenti giurisdizionali, le regole del Garante Privacy.
• Etichettatura dei materiali da costruzione, in arrivo nuove regole UE.
• Imprese di autotrasporto, rischio classificato a norma CE.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Episodi sporadici di violenza contro il coniuge non sono maltrattamenti in famiglia.
• Il datore impone buste paga “truccate”: è estorsione anche se i dipendenti vanno dai sindacati.
• Sinistri : il cid non fa piena prova in giudizioù.
• Esclusa la delibazione della sentenza ecclesiastica di annullamento del matrimonio se la convivenza è durata anni.
• Non può cambiare linea in corsa il lavoratore che prima denuncia la scarsa sicurezza e poi punta sulle norme di categoria.
• Moroso sì, evasore no il datore che non presenta in tempo il Dm 10 ma ha i libri paga e matricola.
• L’imprenditore non risponde di evasione fiscale se il commercialista è responsabile della mancata dichiarazione.
• Licenziamento “doppio”? Sopra i quindici dipendenti si può. Ma è scontro fra giudici.
• Indeducibili i costi dei macchinari in comodato all’estero per la esternalizzazione della produzione.
• Non è reato circolare a bordo del veicolo sequestrato.
• Rc auto, no a una polizza sola per due vetture se l’assicurato non è proprietario di entrambe.
• L’elevato tenore di vita durante il matrimonio va mantenuto anche dopo la separazione.
• Il doppio lavoro può far lievitare l’assegno di divorzio.
• Cade dal motorino e muore, ma era già malata: il conducente non si salva dall’omicidio colposo.
• Danneggia la casa dei genitori: non punibile, anche volendo.
• No al nuovo ripetitore per cellulari se il Comune non esclude interferenze con l’impianto esistente.
• Fondi anti-crisi all’azienda anche se l’amministratore è condannato per truffa.
• Casa familiare assegnata al proprietario anche se l’ex, tradito, è economicamente più debole.
• Molestie al telefono: anche poche chiamate in breve tempo costituiscono reato.
• Mantenimento anche ai figli maggiorenni e sposati.
• La prestazione per l’iscrizione all’Ordine degli avvocati è una tassa.
• Il locatore non risponde per la mancata autorizzazione laddove non lo dice il contratto.
• Devolute alle commissioni tributarie le controversie sul bollino Siae.
• Malattia professionale: la responsabilità del datore di lavoro è di natura contrattuale.
• Commissari esterni con quote rosa per i concorsi al Comune.
• L’utilizzatore dell'immobile in leasing legittimato a chiedere i danni.

scarica l'allegato


20 GENNAIO 2011 - Newsletter n. 44 del 20.01.2011

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
L’esigenza di introdurre nel D.Lgs. 231/01, il reato di omicidio doloso.

NOTIZIARIO
• Tracciabilità dei flussi finanziari: le novità dopo la conversione del DL 187/2010 (L. 217/10).
• Collegio Sindacale e Organismo di Vigilanza nel Modello “231”.
• Pronto lo sconto IRPEF per i lavoratori che rientrano in Italia.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il semplice porto dell’arma senza tappo rosso non è reato.
• L’apertura di un conto sotto falso nome danneggia anche la banca.
• Equa riparazione, lo Stato è costretto a indennizzare in sessanta giorni le vittime dei “processi-lumaca”.
• Entra in azienda fuori dall’orario di lavoro: no al licenziamento se gli accessi non autorizzati sono tollerati.
• L’assegno di mantenimento per i figli può essere aumentato anche se è già di importo superiore alla media.
• Se l’immobile ipotecato è un bene complesso, la garanzia “copre” ogni sua accessione.
• L’extracomunitario ha azione diretta contro l'assicuratore per la rca anche senza “condizione di re-ciprocità”.
• Aree vincolate: la Soprintendenza ha novanta giorni per il “no”, altrimenti arriva “l’ecomostro”.
• Punibile chi emette fatture false anche se poi le annulla e aderisce al ravvedimento operoso.
• Non è sciopero astenersi dalla sostituzione dei colleghi assenti prevista dal Ccnl.
• Spese condominiali: stop all’ingiunzione se non è contro il vero proprietario di casa.
• Marito e moglie in guerra: lui non può tornare a casa se non sono esclusi i maltrattamenti ai figli.
• Sanzionato il notaio che nell’atto di rinuncia all’eredità allega procure in forma di scrittura privata autenticata.
• Gara d’appalto valida anche se l’azienda non ha indicato i costi sostenuti per la sicurezza.
• Rema contro l’azienda e sobilla i colleghi: licenziato anche se non ha precedenti disciplinari.
• La marchiatura CE delle macchine industriali non esonera dalla responsabilità per gli infortuni.
• Mobbing: contro la colf e l’apprendista è reato, contro l’operaio no.

scarica l'allegato


12 GENNAIO 2011 - Newsletter n. 43 del 12.01.2011

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Dal 1 gennaio 2011 nuove comunicazioni telematiche all’osservatorio per l’esecuzione di opere o lavori.
• Il Decreto “Milleproroghe” 2011.
• Fonti rinnovabili: avviso pubblico per progetti innovativi.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• La responsabilità amministrativa degli enti (231/01) colpisce anche le società addette allo smalti-mento rifiuti.
• Il giudice può aumentare d’ufficio la sanzione per violazione del codice della strada.
• Termine decennale per chiedere il rimborso Iva in caso di cessazione dell’attività.
• Punito per concussione l’estraneo alla Pa che chiede mazzette come mandatario di un funzionario pubblico.
• Chi importa cover non originali per telefonini famosi va condannato anche senza contraffazione del marchio.
• Ispezioni Inps: il diritto di difesa dell’azienda prevale sulla privacy dei lavoratori.
• Condominio: spese straordinarie a carico del venditore anche per lavori eseguiti dopo il trasferimen-to della casa.
• Cartella esattoriale impugnabile solo per vizi propri.
• Separazione, la relazione extraconiugale non è di per sé causa di addebito.
• L’Inps restituisce i contributi non dovuti più interessi o rivalutazione
• Differenze retributive: per censurare in appello le conclusioni del ctu non basta rinviare ai conteggi dei sindacati.
• La fattura per l’appalto può essere emessa dopo il collaudo.
• Patente sospesa a chi investe un pedone.
• L’attività domestica della straniera presso una famiglia è sempre lavoro subordinato.
• Commette reato l’ex dipendente che rivela alla concorrenza i segreti professionali.
• Le vessazioni sul luogo di lavoro sono violenza privata, in attesa di una codificazione del “mob-bing”.
• Le provocazioni contro i tifosi avversari giustificano l’allontanamento dagli stadi.
• Intercettazioni: stop alla misura cautelare se la difesa non ha copia di tutte le intercettazioni utilizza-te.
• Appalti: il danno per il mancato affidamento è pari all’utile non conseguito solo con prova ad hoc.
• Operaio muore di tumore: il datore rischia grosso solo se si prova che la lunga esposizione all’amianto accelerò la malattia.
• Legittimo il licenziamento del cassiere che accetta in pagamento assegni senza copertura.
• Le aggressioni verbali nei confronti dell’ex possono essere maltrattamenti.
• Anche il godimento della casa coniugale comune contribuisce alla determinazione dell’assegno di separazione.
• Azienda ammessa alla gara solo se la vecchia e lieve condanna del legale rappresentante è stata di-chiarata estinta da un giudice.
• Deducibili i costi sostenuti in Paesi a fiscalità privilegiata.
• Esporre i debiti dei condomini negli spazi comuni è violazione della privacy.
• Ex marito obbligato a mantenere il figlio maggiorenne anche se non vive più con la madre.

scarica l'allegato


20 DICEMBRE 2010 - Buone Feste

La Redazione della Newsletter dello Studio Legale Laurenzi augura Buone Feste a tutti gli iscritti e comunica che la Newsletter settimanale ritornerà mercoledì 12.01.2011.

scarica l'allegato


15 DICEMBRE 2010 - Newsletter n. 42 del 15.12.2010

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Edilizia, confermata la riduzione contributiva per il 2010.
• Legge di stabilità per il 2011: le proroghe in materia di lavoro.
• Dal CESE arriva il via libera alla modifica della direttiva IVA UE.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Ammesso il sequestro conservativo se il patrimonio del debitore è inadeguato rispetto al credito.
• Il termine di 150 gg. per notificare la multa a chi ha cambiato residenza decorre dall’annotazione nei registri dello Stato civile.
• La colpa grave di uno dei due conducenti non esonera il giudice dal verificare l’eventuale concorso
• Punibile per evasione dell’Iva all’importazione anche il detentore della merce.
• Il ricorso contro la multa non sospende il termine per comunicare i dati del conducente.
• Compensi degli amministratori deducibili e non sindacabili dal fisco.
• Nella gara pubblica divisa in lotti è ammessa la partecipazione individuale e in RTI della stessa im-presa.
• Indetraibile l’Iva se la fattura è stata emessa da soggetto inesistente.
• L’ex socio della snc non risponde dei debiti anteriori alla cessione della quota.
• “L’inadeguatezza” del dirigente rispetto alle aspettative dell’azienda ne giustifica il licenziamento.
• Cosmetici: il danno al consumatore, da solo, non prova la pericolosità del prodotto.
• Disapplicato lo studio di settore se quello dell’anno successivo è più congruo.
• L’accollo del mutuo può far cadere l’accertamento induttivo basato sugli investimenti immobiliari del contribuente.
• Triangolazione esente da Iva anche se il trasporto non è avvenuto a nome del cedente.
• La consulenza contabile della Procura legittima l’accertamento fiscale.
• Va reintegrato il lavoratore licenziato per ritorsione o rappresaglia.
• Legittimo il licenziamento collettivo ai fini della riduzione del costo del lavoro.

scarica l'allegato


9 DICEMBRE 2010 - Newsletter n. 41 del 09.12.2010

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• L’ABI sulla composizione e funzionamento dell’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/01.
• Governo: la bozza del nuovo statuto dei lavori.
• Dal 01.01.2011 niente più restrizioni per l’accesso al wi-fi.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il proprietario risponde di omicidio colposo in caso di morte dell’operaio durante i lavori nella sua abitazione.
• Legittimo il licenziamento disciplinare per scarso rendimento.
• Rischia una condanna per omicidio chi lascia l’auto in doppia fila provocando un incidente mortale.
• La prescrizione per richiedere gli interessi anaticistici alla Banca decorre dalla chiusura del conto.
• Appalti: l’accettazione delle condizioni del bando di gara non impedisce all’impresa di impugnarne una clausola.
• L’ex moglie ha diritto ad accedere ai CUD del marito dipendente pubblico.
• Può aggiudicarsi l’appalto l'impresa che presenta un’offerta ribassata grazie ai tagli sul costo del la-voro.
• Non risponde di bancarotta l’amministratore accusato di aver fatto sparire un credito saldato in con-tanti.
• Figli in affido condiviso anche se la madre è stata condannata per aver calunniato il padre.
• Valido l’accertamento basato sui verbali di un’inchiesta penale anche se non allegati.
• L’affido condiviso va disposto anche se i genitori vivono in Stati diversi.
• Redditi di lavoro tassabili secondo le norme in vigore al momento della riscossione.
• Mancata aggiudicazione dell’appalto in caso di “avvalimento a cascata”.
• Il liquidatore di beni del concordato preventivo non può essere condannato per bancarotta.
• Può essere licenziato il dipendente che timbra il cartellino del collega.
• Commette reato il lavoratore addetto alla pubblica sicurezza che si addormenta durante l’orario di lavoro.
• La sentenza di proscioglimento è impugnabile solo con il ricorso in Cassazione.

scarica l'allegato


1 DICEMBRE 2010 - Newsletter n. 40 del 01.12.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Sistemi di gestione dell’energia: la UNI CEI EN 16001/2009.

NOTIZIARIO
• Divorzio: matrimonialisti favorevoli all’ipotesi di un polizza per garantire alimenti.
• Lavori pubblici: sì della Corte dei conti al regolamento appalti.
• Fonti rinnovabili non programmabili e non rilevanti, al via il Sistema di metering satellitare.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Ammessa la compensazione di imposte diverse.
• Giornali sempre obbligati a rettificare la notizia non veritiera anche in caso di pubblicazione lecita.
• Non risponde di peculato il dipendente pubblico che usa il cellulare e la connessione internet dell’ufficio a scopo personale.
• Perde il posto il portiere che amplifica l’impianto dell’appartamento in dotazione senza avvisare il proprietario dell’immobile.
• Illegittimo il licenziamento disciplinare se il comportamento del lavoratore si lega a prassi aziendale.
• L’ex moglie ha diritto al mantenimento anche se va a vivere con un altro.
• Confisca per equivalente sui beni personali di ciascun imputato.
• Il licenziamento per superamento del comporto non è soggetto all'obbligo di elencare le assenze.
• Ammessa al rientro dalla Cig l’assegnazione del lavoratore a mansioni inferiori.
• Perde il posto chi accusa falsamente il datore per un infortunio sul lavoro.
• Risponde di evasione fiscale chi non dichiara i profitti derivanti dallo sfruttamento della prostituzio-ne.
• Risarcito il danno emergente all’impresa in caso di revoca dell’aggiudicazione.
• Appalto: limiti dell’azione diretta dei dipendenti dell’appaltatore nei confronti del committente.
• Sanzioni interdittive del commercio applicabili alle imprese accusate di corruzione internaziona-le.
• Ispezioni fiscali solo con autorizzazione nei locali destinati a uso promiscuo.
• Via libera al concordato fallimentare anche senza deposito della relazione conclusiva del comitato dei creditori.

scarica l'allegato


24 NOVEMBRE 2010 - Newsletter n. 39 del 24.11.2010

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• Tracciabilità dei flussi finanziari: arrivano le prime indicazioni.
• Validità del DURC, chiuso il cerchio.
• Versamenti telematici, modificate le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati.
• Approvate le linee guida per la valutazione dello stress lavoro-correlato.
• INPS: indennità di disoccupazione, nuove regole comunitarie.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Licenziamento “libero” durante il periodo di prova.
• Niente risarcimento all’automobilista per l’azzeramento illegittimo dei punti della patente.
• La dichiarazione di fallimento non colpisce tutte le società della holding in difficoltà.
• L’azienda può far sorvegliare i dipendenti da un investigatore privato.
• L’imprenditore risponde di malversazione se usa illegittimamente fondi pubblici anche se poi vengono usati nel progetto finanziato.
• Il Comune deve risarcire l’alunno picchiato da un compagno sullo scuolabus.
• Mantenimento revocato quando il figlio diventa socio dell’azienda di famiglia.
• Le somme ereditate dopo la separazione pesano comunque sul mantenimento.
• Il dipendente dell’appaltatore può agire contro il committente solo per crediti relativi all’appalto.
• Nelle gare di appalto non sono richiesti i requisiti morali anche dell'ex amministratore.
• Il genitore separato non è obbligato a mantenere il figlio anche se è precario.
• Solo il Ministero dell’Ambiente può chiedere il risarcimento del danno ambientale: Enti locali esclusi dalla tutela risarcitoria
• Risponde di maltrattamenti contro i figli chi picchia il partner davanti a loro.
• Esclusa la responsabilità per bancarotta dell’amministratore di società senza deleghe.
• Automobilisti bloccati in autostrada per ore? Illegittima la sanzione dell’Antitrust contro il gestore del tratto stradale.
• L’assenza dei libri matricola in azienda non fa scattare le sanzioni fiscali per il lavoro in nero.
• Inesistente il licenziamento intimato dall’imprenditore interposto.
• Niente detrazione Iva per le aziende in liquidazione.
• Utilizzabili in sede penale i documenti rinvenuti dalla Guardia di Finanza durante un’ispezione non autorizzata

scarica l'allegato


17 NOVEMBRE 2010 - Newsletter n. 38 del 17.11.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
La Conciliazione civile e commerciale: pronti, via!

NOTIZIARIO
• “Buone prassi”: pronto il modello di presentazione di soluzioni organizzative o procedurali volontari.
• Marchi, disegni e modelli, le pratiche di registrazione solo on line.
• Fondo per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Accessibili i dati relativi agli stipendi e alle indennità dei dipendenti pubblici.
• Deducibili dall’azienda i costi di ricerca e di studio.
• Contributi Inps anche ai clandestini.
• Bancarotta fraudolenta, sequestrabili i beni immobili intestati ai minori.
• Revocatoria fallimentare sulle somme versate dall’imprenditore per risanare lo scoperto bancario.
• Escluso dall’appalto il raggruppamento che non indica il rappresentante delegato.
• Indetraibile l’Iva sulla merce pagata che proviene da un’azienda diversa da quella indicata in fattura.
• Si ai contributi figurativi per le lavoratrici non assunte durante il congedo di maternità.
• Interessi imponibili solo se effettivamente percepiti dal contribuente.
• Risponde degli infortuni sul lavoro l’imprenditore che impiega la manodopera formalmente assunta dall’appaltatore.
• Dire a un azionista mi hai rotto il “c****” non giustifica il licenziamento.
• L’ex coniuge non ha diritto all’assegno se ci ha rinunciato anni prima.
• La mancata indicazione della data rende illegittima la cartella di pagamento.
• Truffa ai danni dello Stato: condannato anche il commercialista che prepara la domanda di finanziamento.
• Risarcito il danno esistenziale ai genitori dell’alunno disabile privato del sostegno.
• Indebita la detrazione Iva sugli acquisti memorizzati sul Pc ma non stampati.

scarica l'allegato


10 NOVEMBRE 2010 - Newsletter n. 37 del 10.11.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il codice dei contratti pubblici.

NOTIZIARIO
• Emanato il nuovo Regolamento della Mediazione Civile e Commerciale (D.M. n.180 del 28/10/2010).
• “R.E.A.CH.”: scatta l’obbligo per le imprese di registrare le sostanze chimiche.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Arresto per chi schiaffeggia e insulta il controllore dopo una manifestazione.
• Revisione della rendita catastale senza sopralluogo dell’ufficio.
• No al mantenimento “diretto” dei figli naturali in affido condiviso.
• Inefficace il licenziamento per giusta causa intimato durante il preavviso di recesso per giustificato motivo.
• Le associazioni di fatto possono chiedere anche i danni morali per le morti causate dall’amianto.
• Rimborsi delle spese sostenute fin dalla nascita dei figli naturali senza automatismi.
• Nulla la promessa del coniuge di non mettere mai in discussione l’assegno divorzile.
• Via libera alla class action contro l’inerzia della pubblica amministrazione.
• Il progettista dell’appalto non può partecipare alla relativa gara.
• No al ravvedimento operoso dopo l’ispezione.
• L’immobile venduto a un’azienda legittima l’accertamento Irpef sulla plusvalenza.
• Risponde di peculato il funzionario della Croce Rossa che usa a scopi personali l’auto di servizio e ruba i buoni pasto.
• Nelle procedure d’appalto pubblico l’indicazione del costo delle migliorie, non viola l’obbligo di segretezza.
• Il documento d’identità scaduto non determina l’esclusione dell’impresa dall’aggiudicazione dell’appalto.
• Il datore di lavoro ha diritto ad accedere ai documenti Inps del dipendente reintegrato dal giudice.

scarica l'allegato


3 NOVEMBRE 2010 - Newsletter n. 36 del 03.11.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il recente codice della proprietà industriale: le novità.

NOTIZIARIO
• Propaganda elettorale vietata ai condannati per mafia.
• Sempre più difficile il pagamento dei crediti per gli appalti pubblici.
• Comunicazioni black list: violazioni senza sanzioni.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Perde il diritto alla casa popolare chi trascorre lunghi periodi fuori per motivi di lavoro.
• Occultamento di scritture contabili anche se le fatture sono presso i clienti.
• Nelle procedura di gara ammesse le aziende che acquistano i requisiti con l’avvalimento.
• Crediti non riscossi dai clienti in crisi indeducibili prima della dichiarazione di fallimento.
• Illegittima la norma regolamentare dell’Isvap adottata senza consultare la associazioni di categoria.
• Niente revisione della patente per chi investe un pedone se non ha colpa.
• Risponde di maltrattamenti chi tiene la moglie segregata in casa.
• Su chiamata del cliente il taxi può fare la corsa fuori dal comune.
• I toni troppo caricaturali per descrivere una persona possono costituire un’offesa.
• Lo statuto del contribuente non obbliga il fisco a comunicare sempre l’esito della liquidazione.
• Valido l’accertamento induttivo basato sui questionari a cui rispondono i clienti dell’azienda.
• Risarcibile il danno per iscrizione illegittima e imprudente di un’ipoteca giudiziale.
• Infiltrazioni: risponde dei danni il singolo condomino utente esclusivo dello scarico.

scarica l'allegato


27 OTTOBRE 2010 - Newsletter n. 35 del 27.10.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Compliance aziendale: cos’è e perchè è così importante.

NOTIZIARIO
• Ministero del lavoro: no ai benefici contributivi se ci sono stati licenziamenti per giusta causa.
• Sì definitivo di Montecitorio al disegno di legge in materia di lavoro: le principali novità.
• Indicazioni del Ministero del Lavoro in materia di DURC (Circ. n. 35/2010).

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Risponde di appropriazione indebita e turbativa del commercio chi ruba i clienti a una società concorrente.
• Il lavoratore gravemente depresso non perde il posto se manca alla visita fiscale.
• Sequestro e sanzioni per le apparecchiature che riproducono il gioco del poker.
• La responsabilità dell’appaltatore non esclude quella del datore di lavoro.
• Appalti: requisiti morali anche in capo al procuratore della società.
• Il comune non può vietare l’installazione di impianti di telefonia mobile non previsti dal piano regolatore.
• Danno da perdita di chance risarcito all’impresa esclusa anche se non dimostra che avrebbe vinto la gara.
• Si al “Made in Italy” sui prodotti realizzati all’estero con materiali italiani.
• Non risponde anche di violenza privata ma solo di maltrattamenti chi picchia il coniuge per evitare la separazione.
• Il comportamento illegittimo del lavoratore giustifica il licenziamento.
• Impresa esclusa dalla gara se l’autentica notarile sulla fideiussione è apposta oltre il termine.
• Al giudice ordinario le cause sul mantenimento dei figli delle coppie di fatto.
• Niente agevolazioni fiscali prima casa sugli immobili di lusso anche se costruiti prima del ‘69.
• Le entrate e le uscite in pareggio sul conto del contribuente non fanno cadere l’accertamento fiscale.
• Via libera al redditometro senza contemporaneità tra prestito familiare e acquisto della casa.

scarica l'allegato


20 OTTOBRE 2010 - Newsletter n. 34 del 20.10.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
I costi del cd. “Modello 231”.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Dello spogliarello nei privè risponde il gestore del locale notturno.
• Rischia la revoca degli arresti domiciliari chi comunica tramite Facebook.
• Condono edilizio: ha diritto ai benefici “prima casa” anche chi ha la nuda proprietà di un’altra abitazione.
• Operazione antieconomica e dichiarazioni dei clienti prova di falsa fatturazione.
• Condurre un veicolo in stato di ebbrezza non punibile con l’inidoneità alla guida.
• Addebito della separazione al coniuge che rende pubblica la relazione extraconiugale.
• Non perde il posto il lavoratore che si assenta per malattia avvisando i colleghi.
• Nulla la clausola del contratto nazionale che esclude, ai fini del calcolo dell’anzianità di servizio, il periodo di formazione del lavoratore.
• I comuni possono obbligare i negozi a chiudere la domenica e nei festivi.
• Lecite le videoriprese fatte per provare le molestie nello studio professionale.

scarica l'allegato


13 OTTOBRE 2010 - Newsletter n. 33 del 13.10.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Responsabilità del datore di lavoro per infortuni e malattie professionali.

NOTIZIARIO
• Rivalutazioni al countdown.
• Ritardi nei pagamenti, il Parlamento Europeo approva le nuove norme.
• DURC, validità trimestrale negli appalti pubblici.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Non solo i versamenti ma anche i prelievi dal conto fanno scattare l’accertamento fiscale.
• Non è reato rivelare fatti e nomi dei colleghi nella contestazione alla commissione di conciliazione.
• Costi fittizi della piccola srl imputabili al socio ai fini fiscali.
• L’azienda sequestrata può continuare l’attività.
• A rischio la casa popolare assegnata al coniuge, dopo la separazione consensuale.
• Confiscabile all’evasore il denaro fatto rientrare in Italia con lo scudo fiscale e versato sul conto della moglie.
• Il contribuente in difficoltà ha diritto ad ottenere la rateizzazione dalla società di riscossione.
• Sicurezza sul lavoro: sanzionato il datore che non riduce al minimo i rumori molesti.
• Non commette reato l’ex che non versa l’assegno di mantenimento se la moglie può mantenere i figli.
• Risponde di resistenza a pubblico ufficiale chi aggredisce il controllore.
• Autovelox gestito dalla polizia anche su tratti di strada non indicati dal prefetto.
• Non ha diritto alla reversibilità l’ex coniuge che non percepiva l’assegno di divorzio.
• Il titolare dell’auto in leasing può chiedere il risarcimento danni in caso di incidente.
• Legittimo l’accertamento dei redditi della società basato sul conto corrente della figlia del legale rappresentante.
• La dichiarazione congiunta dei redditi vincola anche l’ex coniuge.
• Concorsi: non c’è incompatibilità se il commissario ha rapporti personali e accademici con il candidato.
• Non integra il reato di bancarotta la vendita di azioni intestate all’imprenditore.
• Il ritardato pagamento delle rate fa cadere il condono Irap.

scarica l'allegato


6 OTTOBRE 2010 - Newsletter n. 32 del 06.09.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Legge 136/2010 sul divieto di contanti negli appalti e nei subappalti.

NOTIZIARIO
• Fondo per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà.
• Sospensione patente nei centri abitati: trappola nel Nuovo Codice Stradale.
• Nuova proroga Sistri, doppio binario sino alla fine dell’anno senza più “segreti”.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Vincolante per il fisco l’interpello chiesto dal difensore del contribuente.
• Non è peculato fare le fotocopie per uso personale negli uffici pubblici.
• Risponde di ingiuria il datore di lavoro che prende a parolacce il dipendenteù.
• I nonni non devono mantenere il nipote al posto del figlio separato inadempiente.
• Perde il posto il lavoratore che va in ferie a Natale senza il consenso dell'azienda.
• La casalinga non ha diritto alla metà dell’immobile costruito sul terreno del marito.
• È una truffa promettere al genitore di assumere i figli in cambio di denaro.
• Mobbing: niente risarcimento per la malattia psicosomatica dovuta ai “cattivi rapporti umani” sul posto di lavoro.
• Imposte scontate sui terreni inseriti nel Prg ma vincolati.
• Il direttore di un giornale on line non risponde dei contenuti diffamatori sul sito.
• Il geometra non iscritto all’albo può sottoscrivere il capitolato tecnico per una gara pubblica.
• Perseguibili penalmente in Italia i reati commessi dentro un consolato.
• L’atteggiamento intimidatorio nei confronti dei colleghi non è una giusta causa di licenziamento.
• Aggravante dei futili motivi per l’aggressione all’ex coniuge anche in caso di separazione “imposta”.
• L’appaltatore risponde dei vizi dell’opera anche se ha eseguito le direttive dell’appaltante.
• Nulla la delibera approvata all’unanimità dei soci se è estranea all’oggetto e destabilizzante per il capitale sociale.
• Non è reato far saltare ai figli la scuola se poi vengono promossi.
• Scatta la custodia per concorso in detenzione e spaccio di stupefacenti per chi affitta il proprio magazzino ad uno spacciatore.
• La p.a. non può trattenere la cauzione provvisoria prima dell’aggiudicazione.
• Contributi previdenziali: ricongiunzione anche per le gestioni dei lavoratori autonomi.

scarica l'allegato


29 SETTEMBRE 2010 - Newsletter n. 31 del 29.09.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Sostegno alle imprese: restyling della legislazione dei consorzi di garanzia dei fidi (Confidi).

NOTIZIARIO
• Fonti rinnovabili: finanziamenti per le imprese che investono in programmi energetici.
• SOA: controlli sui certificati di esecuzione dei lavori.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Le misure per la sicurezza devono essere a prova di errore umano.
• Gli immigrati con permesso di soggiorno temporaneo hanno diritto ai sussidi del comune anche se le risorse sono scarse
• Accertamento induttivo anche in caso di incendio della contabilità.
• Indeducibile dall’azienda il compenso a cui i soci hanno rinunciato.
• Immigrazione: le coppie di fatto non hanno diritto al ricongiungimento anche se in attesa di un figlio.
• Altro giro di vite sulla “231”: scatta il sequestro dei beni aziendali se l’amministratore è indagato per truffa.
• Contrarre un mutuo fa presumere redditi in nero e obbliga al mantenimento anche il genitore che guadagna poco.
• Nulle le convenzioni dell’avvocato con il cliente che applicano le tariffe sotto il minimo.
• Responsabile delle aggressioni anche il semplice possessore del cane.
• L’azienda deve informare i lavoratori sui “rischi specifici” dei prodotti dati in uso: la scheda sicurezza non basta.
• Costi di assistenza alla clientela indeducibili se l’azienda non prova l’inerenza all’attività d’impresa.
• La richiesta di accesso ai benefici del fondo di solidarietà rende illegittimo il ricorso contro il licenziamento.
• L’uso indebito del permesso invalidi non è reato ma solo sanzione amministrativa.
• La stampa che indica come commercialista un indagato per corruzione non iscritto all’albo non deve risarcire l’Ordine.
• Il Sindaco può ordinare di chiudere una porzione di strada non comunale.
• Al giudice ordinario le cause sui rimborsi fiscali già riconosciuti.
• Si all’accertamento fiscale del reddito d’azienda basato sui conti intestati “fittiziamente” ai dipendenti.
• L’amministratore che ha accettato l'incarico risponde per omissione contributiva anche se la carica non e' iscritta in camera di commercio.

scarica l'allegato


22 SETTEMBRE 2010 - Newsletter n. 30 del 22.09.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Telecamere sul posto di lavoro: una querelle infinita.

NOTIZIARIO
• Riforma del codice della proprietà industriale.
• Codice dell’ambiente: il legislatore bonifica.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Valida la cartella di pagamento consegnata alla colf del contribuente.
• Non finanziabili dalla p.a. gli investimenti già realizzati dalle imprese.
• Studi di settore inapplicabili se il codice attività usato nell’accertamento è sbagliato.
• L’impresa che ha perso la gara per un’aggiudicazione illegittima non va risarcita dei costi di parte-cipazione.
• È reato non mantenere i figli anche se il matrimonio all’estero non è mai stato trascritto nei registri italiani.
• L’acquisto di un immobile può far scattare l'accertamento fiscale.
• Legittimo subordinare l’assegnazione delle case popolari al requisito della residenza prolungata.
• Commette estorsione l’imprenditore che per farsi pagare un debito ricorre alle minacce.
• Inammissibili i ricorsi alla Commissione Tributaria Provinciale senza assistenza del difensore solo se il giudice ne aveva ordinato la nomina.
• È reato non dire all’ex dove abitano i figli.
• Risarcito dall’Asl il cittadino che non riceve risultati certi dall’esame clinico.
• Vietata la decurtazione cumulativa dei punti della patente.
• Alla moglie del lavoratore infortunato spetta il danno morale per la vita sessuale compromessa.
• Stop al divieto di insegne pubblicitarie sugli stabili se non giustificato da un interesse pubblico.
• Valido l’accertamento basato sui conti della suocera dell’amministratore unico.
• Contro il verbale dei vigili obbligatoria la querela di falso.
• È stalking parlare male dell’ex con il suo capo per farlo licenziare.
• La fusione per incorporazione legittima la revoca dell’incarico di amministratore delegato.
• Confiscato il veicolo non immatricolato che circola senza targa prova.

scarica l'allegato


15 SETTEMBRE 2010 - Newsletter n. 29 del 15.09.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il controllo a distanza dei lavoratori.

NOTIZIARIO
• Approvato il nuovo Codice della Strada.
• L. 122/10 e modifiche in tema di antiriciclaggio e stress lavoro correlato.
• Le nuove norme introdotte dalla legge n. 136 del 13.08.2010 in materia di normativa antimafia.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Punibile per stalking la persecuzione con messaggi su Facebook.
• Niente indennizzo per infortunio in itinere al lavoratore che sceglie il motorino al posto dei mezzi pubblici per esigenze familiari.
• La condanna per truffa ai danni dello Stato non blocca l’accesso ai fondi pubblici se la pena è stata sospesa.
• Vietate le campagne pubblicitarie sugli sconti senza il prezzo di listino.
• Legittimo il licenziamento del lavoratore ubriaco.
• L’amministratore può costituirsi in giudizio senza autorizzazione preventiva dei condomini.
• Associazioni legittimate a costituirsi parte civile nei processi per reati ambientali.
• Nello scontro politico vietate le espressioni volgari o troppo colorite.
• Il codacons punta alla class action ma Bankitalia blinda i documenti.
• Studi di settore inapplicabili all’azienda in crisi con contabilità regolare.
• Assegno di divorzio legittimo anche senza intervento della Guardia di finanza.
• Il tasso alcolemico sotto 1,5 non fa scattare la confisca obbligatoria neppure in caso di incidente.
• È un contratto di fornitura e non d’appalto quello con un’impresa individuale che si avvale dell’aiuto dei suoi familiari.
• Le indagini della finanza su presunte frodi fiscali non determinano la revoca dei finanziamenti pubblici.
• Il partecipante a un concorso può accedere agli elaborati e ai curriculum degli altri candidati.
• Valida la notifica degli atti giudiziari della separazione presso l’ufficio dell’ex.
• TFR dal Fondo di garanzia anche se l’impresa non può fallire perché cessata da oltre un anno.
• La pubblicità di loghi e suonerie riservate ai maggiorenni ma rivolte ai teenager è una pratica commerciale scorretta.
• Tabelle millesimali modificabili a maggioranza qualificata.
• La nomina del responsabile della prevenzione non scagiona l’imprenditore per gli infortuni in azienda.
• Responsabilità del presidente della cooperativa ma non dei soci per gli infortuni sul lavoro.
• La fusione dell’azienda non esclude la reintegrazione del dipendente ingiustamente licenziato.

scarica l'allegato


28 LUGLIO 2010 - Newsletter n. 28 del 28.07.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
“PayPal” garante nelle transazioni on-line.

NOTIZIARIO
Disegno di legge di modifica al D.Lgs. 231/01 - L’Organismo di Vigilanza e il Modello di organizzazione.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Copertura assicurativa anche per i danni causati dall’incendio dei veicoli in sosta.
• Nelle frodi “carosello” il reato di fatture false concorre con la truffa aggravata.
• Esclusa dalla gara l’azienda che presenta il bilancio al posto della documentazione bancaria.
• Società a partecipazione pubblica soggette alla responsabilità ex “231” anche se svolgono funzioni costituzionalmente rilevanti.
• L’impresa può aggiudicarsi l’appalto anche se non allega il Durc all'offerta.
• Indagati per reati sessuali: il giudice potrà scegliere quale misura applicare.
• Contraffazione, reato anche in caso di riproduzione grossolana.
• Non è reato dare dei razzisti ai poliziotti che trattengono illecitamente gli stranieri.
• Sì all’accertamento basato sulla contabilità rinvenuta presso l’amministratore di fatto.
• L’assenza dei coniugi alla conciliazione non determina la nullità della sentenza di divorzio.
• Il rifiuto di un’offerta di lavoro dall’ex non riduce il mantenimento.
• Gli errori di calcolo del fisco non annullano l’accertamento, il giudice deve valutare il caso.
• Le commissioni tributarie possono disapplicare i regolamenti comunali sui tributi locali.
• Esclusa dall’appalto l’azienda che non ha dichiarato le pendenze fiscali anche se non ne aveva “contezza”.
• Il socio ha sempre diritto al rendiconto della gestione bancaria.
• È frode la detenzione di prodotti contraffatti presso magazzini all’ingrosso.
• CID: efficacia probatoria delle dichiarazioni in esso contenute.
• Applicazione della disciplina concorsuale al piccolo imprenditore.
• Legittimo l’accertamento basato su conti della moglie casalinga.

scarica l'allegato


28 LUGLIO 2010 - AVVISO AGLI ISCRITTI

Vista l'imminenza della sospensione estiva degli Uffici Giudiziari (dal 01.08.2010 al 15.09.2010), la Newsletter settimanale verrà sospesa e riprenderà il 22 settembre prossimo venturo con la Newsletter n. 29.

Auguriamo a tutti buone ferie.

La Redazione

scarica l'allegato


20 LUGLIO 2010 - Newsletter n. 27 del 20.07.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Disabili: le risposte del Ministero su permessi e congedo straordinario.

NOTIZIARIO
• Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese – L. 662/96 art 2.
• SOA imprese: come ottenere la “riabilitazione”.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il verbale per guida pericolosa non ha fede privilegiata: l’automobilista può provare il contrario sen-za querelare gli agenti.
• Assegno bancario valido anche senza il nome del prenditore.
• Legittima la confisca del veicolo usato nella truffa dello specchietto retrovisore rotto.
• Risponde di bancarotta il fallito che ha acquistato quote societarie a prezzi alti nonostante la crisi aziendale.
• Non risponde di favoreggiamento chi affitta stanze a clandestini a prezzi molto modesti.
• Nelle multinazionali l’obbligo di “repechage” si estende a tutte le sedi.
• L’impresa che ha debiti con il fisco può partecipare all’appalto se ha già presentato istanza di rateiz-zazione.
• Stalker punibile anche se in cura presso uno psichiatra.
• È reato vessare e accusare ingiustamente la moglie di non essere una brava casalinga.
• La corruzione dei vertici aziendali fa scattare anche la responsabilità penale dell’ente.
• Il viaggiatore può fare causa al tour operator per i disservizi che dipendono dall’operatore locale.
• Nulla l’assemblea condominiale se il condominio non prova la convocazione nella cassetta delle let-tere.
• Sindacati fuori dalle cause sui concorsi.
• Bancarotta fraudolenta la sottrazione di beni in leasing.
• Commette reato il genitore separato che fa visita al figlio senza preavviso.
• Riconosciuto il danno patrimoniale alle casalinghe infortunate anche se hanno la colf.
• Non punibile per estorsione chi minaccia un congiunto per ottenere del denaro.
• Esclusa la concussione se la mazzetta al primario è “spontanea”.


scarica l'allegato


14 LUGLIO 2010 - Newsletter n. 26 del 14.07.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Sanzioni ex L. 231/01, modellate sulla specifica attività dell’impresa.

NOTIZIARIO
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il Nuovo Codice del Processo Amministrativo.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Le norme UE anche se non recepite dal diritto nazionale conferiscono diritti ai singoli.
• In caso di separazione dei coniugi, cade il comodato sulla casa dei suoceri dove vivono ex nuora e nipoti.
• Requisiti morali negli appalti pubblici anche per l’institore.
• Responsabilità penale per fatture false anche quando non c’è evasione.
• Reato il “vaffa” con il dito medio alzato.
• Esclusione dall’appalto per l’ATI se un professionista si attribuisce falsamente la paternità di uno studio.
• Le dichiarazioni dei lavoratori sulla “cartiera” inchiodano l’azienda per fatture false.
• Nulla la decurtazione dei punti della patente se il proprietario non comunica chi era il conducente.
• Alla Commissione tributaria i ricorsi sui rimborsi IVA chiesti dalla banca per conto di un cliente.
• Azione penale valida anche senza termine per adempiere le norme contro gli infortuni sul lavoro.
• L’extracomunitario non può invocare l’ignoranza della legge italiana a prescindere dal livello di scolarizzazione.
• Il Cid è prova del danneggiato direttamente contro l’assicurazione del responsabile.
• Senza certificato medico la testimonianza dei colleghi può provare il superamento del periodo di comporto.
• Azione di responsabilità promossa dal curatore con le prove del processo penale a carico dell’amminstratore.
• Illegittima l’ordinanza del sindaco che ordina alla società autostradale di predisporre barriere contro l’inquinamento acustico.
• La casa popolare resta sempre al coniuge affidatario dei figli.
• Legittime le decisioni del giudice fondate su prove raccolte in un altro processo.
• Assegni bancari: la falsa denuncia di smarrimento integra il reato di calunnia.

scarica l'allegato


7 LUGLIO 2010 - Newsletter n. 25 del 1.7.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
La Corte di Cassazione: cos’è e cosa fa.

NOTIZIARIO
• Unica la legislazione applicabile in materia di sicurezza sociale al lavoratore comunitario.
• Imprese in difficoltà, al via le domande per ottenere i finanziamenti.
• Sconti IRPEF, dalle Entrate nuovi chiarimenti.
• Mod. 770 Semplificato, dati previdenziali ed assistenziali INPS.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Non sono maltrattamenti se il partner ha un carattere forte e non è intimorito.
• C’è omissione di soccorso anche se la persona investita rimane illesa.
• La compensazione dei crediti non solleva il contribuente dall’obbligo di emettere fattura.
• Non è impugnabile il rifiuto del fisco di annullare in autotutela la rendita catastale.
• Non è reato molestare tramite e-mail.
• Valida la clausola risolutiva espressa anche se non approvata per iscritto nel contratto di locazione.
• Sono maltrattamenti in famiglia le violenze sul partner anche se la coppia non convive.
• Il Questore può ammonire per stalking chi si apposta sotto l’abitazione del coniuge separato.
• No al ricorso cumulativo del contribuente contro sentenze su imposte diverse.
• Non risponde di ingiuria chi insulta un automobilista che ha provocato un incidente.
• Niente CIG se l’imprenditore assume lavoratori ad intermittenza a pochi giorni dalla dichiarazione dello stato di crisi.
• Il maltrattamento di animali non è più un delitto contro il patrimonio ma contro l’essere vivente.
• Illegittima l’esclusione dal concorso se il bando è ambiguo.
• È reato riprodurre una forma brevettata, anche se i disegni depositati sono di cattiva qualità.
• È reato l'utilizzo di apparecchi splitty per vedere canali satellitari criptati su più televisori.
• I conflitti fra ex non escludono l’affido condiviso.
• Figlio che lascia un “lavoretto” per l’università ha diritto al mantenimento.

scarica l'allegato


30 GIUGNO 2010 - Newsletter n. 24 del 30.6.2010

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• CiVIT, determinazione degli standard di qualità dei servizi pubblici.
• Novità dal Consiglio dei Ministri.
• Sarà finalmente digitalizzata la dogana.
• Appalti sul calcestruzzo: controlli antimafia contro il rischio di infiltrazioni.
• Cessioni, risoluzioni e proroghe di contratti di locazione o affitto.
• Sport dilettantistico, deducibilità integrale per gli sponsor.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Risarcito il danno all’immagine per protesto illegittimo solo se la lesione è grave.
• Sanzionata per pratica commerciale scorretta la compagnia telefonica che comunica con un sms le variazioni del piano tariffario.
• Il fallito che vuole essere riammesso a una gara pubblica deve impugnare il bando e non l’esclusio-ne.
• Niente compenso al geometra che sbaglia il frazionamento timbrato dall’ufficio tecnico.
• Legittimo il sequestro preventivo dell’auto in leasing usata anche dagli altri soci.
• Legittimo il sequestro dell’auto per guida in stato di ebbrezza anche se il veicolo ha più proprietari.
• Niente decadenza automatica da altri incarichi dirigenziali per gli amministratori di istituti bancari sottoposti a procedure concorsuali.
• L’informativa antimafia sull’impresa dell’Ati costituita per l’aggiudicazione di un appalto per la for-nitura di servizi, pregiudica la gara di tutto il raggruppamento.
• Mantenimento ridotto per il coniuge che paga il mutuo di casa.
• Al giudice italiano la causa di separazione con uno straniero anche se il coniuge ha trascorso lunghi periodi all’estero.
• Ipoteca sui beni del contribuente solo se il debito con l’erario supera gli ottomila euro.
• Il membro della commissione di un concorso pubblico non deve astenersi per un rapporto profes-sionale col candidato.
• I bambini fanno rumore? Mamma e papà pagano la multa.
• Autodichiarazione: è sempre necessario un preventivo accertamento di quanto affermato.

scarica l'allegato


23 GIUGNO 2010 - Newsletter n. 23 del 23.6.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
I pilastri del risparmio energetico secondo il Parlamento Europeo: edifici a basso consumo, elettrodomestici intelligenti e pneumatici non inquinanti.

NOTIZIARIO
Prorogata la moratoria per le PMI fino al 31 gennaio 2011.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Contribuenti risarciti davanti alla CTP per i ritardi del fisco.
• Valida la multa per mancato uso delle cinture fatta dagli agenti con scarsa visibilità.
• Locatore non responsabile per il mancato rispetto di norme speciali in assenza di una clausola con-trattuale.
• Dare dell’ignorante a un alunno è reato.
• Il coniuge separato può detrarsi i figli a carico per intero.
• Assegni familiari per i figli anche alle coppie di fatto.
• Auto confiscata a chi rifiuta di sottoporsi al test alcolemico.
• Sfrattato il conduttore che non paga perché il locatore non provvede alle riparazioni nell’immobile.
• Malattia da mobbing? Non perde il posto chi si assenta oltre il periodo di comporto.
• Il contratto a progetto si trasforma in lavoro subordinato senza l’indicazione dei risultati.
• Sanzione amministrativa e condanna penale per chi circola con un veicolo sottoposto a sequestro.
• Soggette a sanzioni antiriciclaggio le rate in contanti anche se inferiori ai 12.500 euro.
• Dal 2007 multa nulla se l’autovelox usato dagli agenti non è segnalato.
• Benefici previdenziali alla fine dell’apprendistato solo se la qualifica non muta.
• Legittimo il rifiuto all’assunzione del disabile con qualifica non in linea al profilo richiesto dall’a-zienda.
• Reato contraffare un marchio a partire dalla presentazione della domanda.
• Il veicolo abbandonato su un’area privata è un rifiuto.
• Pensioni: Part-Time verticale. La Corte di Giustizia Europea evidenzia disparità.

scarica l'allegato


16 GIUGNO 2010 - Newsletter n. 22 del 16.6.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Apprendistato, sulla formazione interna la soluzione sono le intese.

NOTIZIARIO
• UNICO trova la proroga.
• Imprese affidatarie ma non esecutrici, DURC obbligatorio?.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Compenso al professionista che progetta l’opera mai realizzata perchè l’amministrazione non si è attivata per i fondi.
• Valido il decreto ingiuntivo chiesto da una associazione professionale in favore di un associato.
• Contratto risolto se l’architetto non comunica le difficoltà per la concessione edilizia.
• Clausola di vendita della casa coniugale autonoma rispetto all’accordo di assegnazione.
• È pubblicità ingannevole l'invito a chiamare numeri a tariffa speciale per partecipare a quiz tv che invece attivano loghi e suonerie a pagamento.
• Soggetta ad azione revocatoria la donazione dell’usufrutto a vita sulla casa coniugale.
• Rischia il carcere il titolare della ditta che costringe l’autista a turni massacranti provocando incidenti mortali in autostrada.
• Divieti per la “domenica ecologica” validi anche per i residenti nel centro storico.
• Associazione per delinquere a chi tenta di falsare i risultati delle partite di calcio.
• Niente benefici prima casa senza residenza, anche se la ristrutturazione non è finita.
• In linea con il diritto comunitario il divieto per le società semplici di partecipare ad appalti pubblici.
• Nulla la multa con l’autovelox se la data è sbagliata.
• I sintomi dello stato di ebbrezza alcolica giustificano la revisione della patente.
• Il volume d’affari dell'impresa dev’essere proporzionato al valore dell'appalto.
• I macchinari non incorporati nello stabilimento non sono soggetti ad Ici.
• No alla Tarsu sui rifiuti tossici se l’azienda prov-vede allo smaltimento.
• Può essere licenziato il lavoratore paranoico che si sente perseguitato da capi e colleghi
• L’ inizio del rapporto di lavoro per il riconoscimento dei contributi Inps può essere provato con i testimoni.

scarica l'allegato


3 GIUGNO 2010 - Newsletter n. 21 del 3.6.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Diffamazione e pubblicazione di messaggi a mezzo mailing list.

NOTIZIARIO
• Guida del Garante Privacy “Social network: attenzione agli effetti collaterali”.
• La manovra correttiva in pillole.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Legittima la confisca dello scooter intestato un genitore anziano.
• Sanzionati entrambi i genitori se la madre si rifiuta di sottoporre il figlio alle vaccinazioni obbligatorie.
• Riprese nascoste utilizzabili contro il lavoratore sospettato di furto.
• Non idonei all’adozione internazionale i genitori che preferiscono una determinata etnia.
• Il fisco può negare la deducibilità dei costi “sproporzionati” ai ricavi in bilancio.
• Illegittima la revisione della patente se l’azzeramento dei punti è comunicato in ritardo.
• Reato la diffusione in pubblico di programmi televisivi a pagamento.
• Illegittima l’esclusione dall’appalto dell’impresa che sbaglia il nome della località in cui si svolgeranno i lavori.
• Niente conferma della misura cautelare se la difesa non ha accesso alle intercettazioni.
• Risponde di lesioni il padrone del cane rinchiuso che azzanna un passante.
• Perde il diritto al risarcimento l’automobilista che paga la sanzione illegittima.
• Maxi risarcimenti per le molestie sessuali sul lavoro.
• I terroristi Tunisini non possono essere espulsi.
• L’azienda italiana che non indica il luogo di fabbricazione all’estero è soggetta solo alla sanzione amministrativa.
• Niente revisione della patente se i ricorsi amministrativi non sono ancora definiti.
• Illegittima la confisca dell’auto aziendale per guida in stato di ebbrezza.

scarica l'allegato


26 MAGGIO 2010 - Newletter n. 20 del 26.05.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Indennità di avviamento commerciale e onere della prova nel relativo giudizio.

NOTIZIARIO
• Se il lavoratore diventa inabile dopo la stipula del contratto di lavoro?.
• Proroga MUD, emission trading, assicurazione imprese di autotrasporto di merci in conto terzi.
• Minicar: presto patente, cinture di sicurezza e lenti obbligatorie.
• Cinque per mille: disponibile elenco enti possibili beneficiari del contributo.
• Istruttoria del Garante Privacy su Street View: raccolti dati su presenza di reti wireless.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• La banca non può segnalare società alla centrale rischi solo perché hanno i bilanci in perdita
• Il commercialista, “regista” della bancarotta, ne risponde penalmente.
• Il medico di una clinica che altera la cartella di un paziente risponde di falsità in atto pubblico.
• Indennità di mancato preavviso di licenziamento parametrata ai giorni di ritardo.
• Dare del “neonazista” a esponenti di estrema destra non è diffamazione.
• Sanzionata per pratica commerciale scorretta la banca che non estingue l’ipoteca alla chiusura del mutuo.
• Le imprese in attesa di rateizzazione del debito tributario non vanno escluse dalla gara d’appalto.
• Esenzione ICI ai coniugi per due appartamenti nello stesso stabile.
• L’abuso del diritto permette al fisco di contestare anche i contratti tipici stipulati dalle aziende.
• Il datore che tollera le assenze perde il diritto di licenziare.
• Pagano le tasse in Italia i VIP residenti all’estero e sempre in giro per il mondo.
• La fattura troppo generica prova l’operazione inesistente.
• Capo cantiere Anas responsabile per gli incidenti mortali causati dalla cattiva manutenzione.

scarica l'allegato


19 MAGGIO 2010 - Newletter n. 19 del 19.05.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Ingiurie su Facebook e risarcimento del danno non patrimoniale.

NOTIZIARIO
• Pubblicati bandi per finanziamento progetti per la conciliazione stragiudiziale nel campo dell’energia.
• Approvata definitivamente la Legge Comunitaria 2009.
• Produttori e importatori di imballaggi: le dichiarazioni da presentare al CONAI.
• Agevolazioni per la realizzazione di progetti imprenditoriali nelle aree di crisi.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Valide le multe fatte con autovelox non sottoposto a taratura periodica.
• Non è reato parcheggiare in zona vietata con il contrassegno invalidi di un parente rimasto a casa.
• L’ente locale può notificare in unico atto avvisi che accertano diverse annualità di imposta.
• Commette una truffa il sindaco che spaccia viaggi personali con la moglie per occasioni ufficiali.
• Il proprietario del terreno non è responsabile dei rifiuti abbandonati da ignoti.
• Approfittarsi della solitudine di una persona fragile psicologicamente è circonvenzione d’incapace.
• Valida la multa al motociclista che guida senza casco anche se non c’è contestazione immediata.
• Obbligatorio indicare nella cartella esattoriale gli estremi di pubblicazione dell’atto a cui si rinvia.
• Testimonianze e perizie che scagionano il contribuente dall’evasione pesano anche nel processo tributario.
• Nei contratti di appalto ad esecuzione periodica niente negoziabilità sulle clausole di revisione del prezzo.
• Il diritto di regresso dell’INAIL decorre dalla definizione del procedimento penale a carico dell’azienda.
• Trasporto aereo: danno per perdita, distruzione o deterioramento del bagaglio.
• Karaoke con sottotitoli può violare diritto d’autore.

scarica l'allegato


12 MAGGIO 2010 - Newsletter n. 18 del 12.05.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Videosorveglianza: istruzioni per l’uso.

NOTIZIARIO
• Al via una consultazione pubblica per rendere più trasparenti le condizioni di accesso al credito.
• Riforma Codice della Strada: anticipate alcune novità.
• Invalidità e handicap: l’INPS rilascia gli applicativi web.
• Finanziamenti per la capitalizzazione di PMI impegnate nell’export.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Sanzioni fiscali sui lavoratori in nero a decorrere dal primo gennaio.
• Preavviso di fermo per violazioni del codice della strada impugnabile davanti alla commissione tributaria provinciale.
• Il fallimento si estende al socio occulto dell’associazione in partecipazione.
• Dissequestrato ripetitore di telefonia che supera la soglia di legge se il condominio non prova il danno.
• Segreto professionale dell’avvocato opposto alla Guardia di finanza tutelato davanti alla Commissione Tributaria.
• Preside e insegnanti rischiano il carcere per gli incidenti degli alunni mentre escono da scuola.
• Non è reato dare del “pazzo” al capo.
• “Vip” risarcito per lo sfruttamento delle foto di nudo solo se prova il danno.
• No al pignoramento sui beni del contribuente trasferiti con sentenza prima dell’iscrizione a ruolo.
• Si alla Tarsu sui residui di produzione industriale anche se venduti ad altra azienda.
• Escluso dalla comunione legale il bene comprato con denaro appartenente al coniuge prima delle nozze.
• Costruttore e progettista responsabili degli infortuni sul lavoro provocati dai loro macchinari.
• Il fisco può presumere l’appalto di manodopera per collaboratori impiegati in azienda non organizzata.

scarica l'allegato


5 MAGGIO 2010 - Newsletter n. 17 del 05.05.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Nuovo regolamento intese verticali: alle PMI la libertà di organizzare la propria rete di vendite.

NOTIZIARIO
• Trasmissione telematica dei cerificati medici: pronti, via!
• In difetto di autorizzazione, non sarà più possibile utilizzare i dati personali contenuti nel P.R.A, per finalità commerciali.
• IVA 79: dal 3 maggio è cambiata.
• Lehman Brothers, non si apre una procedura concorsuale in Italia.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Valida la notifica fatta a persona diversa dal destinatario anche se firma in modo illeggibile.
• No alla decurtazione dei punti per guida al telefono, senza contestazione immediata.
• Il direttore di un cantiere non si presume per legge alle dipendenze della ditta di costruzioni.
• L’assegnazione della casa coniugale può essere revocata se il figlio si trasferisce fuori città.
• Affittare ai clandestini a un canone eccessivo è favoreggiamento dell’immigrazione.
• Valido l’accertamento fiscale nei confronti dell’azienda che abbatte il ricarico merce giustificandolo con la crisi del settore.
• Il Comune deve risarcire i cittadini aggrediti da un cane randagio, anche se di piccola taglia.
• L’indicazione della località leader in Italia sulla merce prodotta all’estero non è falsa attestazione del “made in Italy”.
• Niente infortunio in itinere al dipendente che si fa male sotto casa rientrando dal lavoro.
• No all’accertamento su accessi non autorizzati della GDF in locali non “connessi” con l’azienda.
• Legittimo l’uso del Know-how dell’appaltatore presso la ditta committente.
• Responsabilità solidale della società di import-export per le irregolarità fiscali.
• Non commette reato l’imprenditore che riassume i dipendenti dell’ex appaltatore in cambio della rinuncia alle pregresse.

scarica l'allegato


28 APRILE 2010 - Newsletter n. 16 del 28.04.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
L’“Ombudsman” bancario: organismo utile?

NOTIZIARIO
• Pubblica Amministrazione: arriva l’email certificata, addio a code e carte.
• Al via la corsa al 5 per mille 2010.
• Approvata la Legge Comunitaria 2009.
• Bonus Gas: domande inoltrabili fino al 30.04.2010.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Al Giudice Ordinario le contestazioni sui punti della patente se pende il giudizio sulla multa.
• Rendita INAIL nel calcolo dell’assegno in favore dell’ex che abbandona la casa perché maltrattata.
• Il mancato pagamento dei contributi INPS rilevabili dalle registrazioni non è evasione contributiva ma semplice inadempimento.
• Gli assegni dell’azienda non provano gli straordinari in nero.
• Non ha diritto ai permessi retribuiti il lavoratore che assiste la madre con handicap in modo non continuativo ed esclusivo.
• Anche le assicurazioni straniere iscritte nell’albo dei mediatori e soggette al controllo dell’ISVAP.
• La parcella del legale può essere più alta di quanto liquidato dal giudice.
• Il commercialista che espone costi finti in dichiarazione deve al cliente metà delle sanzioni fiscali.
• Il Codacons non può sindacare sull’uso eccessivo dei voli di Stato.
• Gli alunni che si fanno male durante l’ora di educazione fisica hanno diritto al risarcimento.
• Le ingiurie al datore non legittimano il licenziamento in tronco del dipendente, se tale licenziamen-to non rispetta lo Statuto dei Lavoratori.
• È elusione fiscale lo scambio di fatture fra aziende di famiglia con prezzi fuori mercato.
• Sì all’accertamento fiscale se l’azienda creditrice non ha iscritto gli interessi in bilancio.
• Nell’impresa familiare l’obbligo del mantenimento non può essere ridotto per periodi di malattia o di ferie.
• I bambini della materna vanno sorvegliati anche in bagno, scuola sempre responsabile.

scarica l'allegato


28 APRILE 2010 - Newsletter n. 16 del 28.04.2010

CHIEDIAMO SCUSA A TUTTI GLI UTENTI, MA PER PROBLEMI CON IL SERVER ALCUNE E-MAIL SONO USCITE SENZA L'ALLEGATO E, PERTANTO, SIAMO COSTRETTI A RIMANDARLA.

LA REDAZIONE


IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
L’“Ombudsman” bancario: organismo utile?

NOTIZIARIO
• Pubblica Amministrazione: arriva l’email certificata, addio a code e carte.
• Al via la corsa al 5 per mille 2010.
• Approvata la Legge Comunitaria 2009.
• Bonus Gas: domande inoltrabili fino al 30.04.2010.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Al Giudice Ordinario le contestazioni sui punti della patente se pende il giudizio sulla multa.
• Rendita INAIL nel calcolo dell’assegno in favore dell’ex che abbandona la casa perché maltrattata.
• Il mancato pagamento dei contributi INPS rilevabili dalle registrazioni non è evasione contributiva ma semplice inadempimento.
• Gli assegni dell’azienda non provano gli straordinari in nero.
• Non ha diritto ai permessi retribuiti il lavoratore che assiste la madre con handicap in modo non continuativo ed esclusivo.
• Anche le assicurazioni straniere iscritte nell’albo dei mediatori e soggette al controllo dell’ISVAP.
• La parcella del legale può essere più alta di quanto liquidato dal giudice.
• Il commercialista che espone costi finti in dichiarazione deve al cliente metà delle sanzioni fiscali.
• Il Codacons non può sindacare sull’uso eccessivo dei voli di Stato.
• Gli alunni che si fanno male durante l’ora di educazione fisica hanno diritto al risarcimento.
• Le ingiurie al datore non legittimano il licenziamento in tronco del dipendente, se tale licenziamento non rispetta lo Statuto dei Lavoratori.
• È elusione fiscale lo scambio di fatture fra aziende di famiglia con prezzi fuori mercato.
• Sì all’accertamento fiscale se l’azienda creditrice non ha iscritto gli interessi in bilancio.
• Nell’impresa familiare l’obbligo del mantenimento non può essere ridotto per periodi di malattia o di ferie.
• I bambini della materna vanno sorvegliati anche in bagno, scuola sempre responsabile.

scarica l'allegato


21 APRILE 2010 - Newsletter n. 15 del 21.04.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Sentenza “Google”: poche luci e tante ombre.

NOTIZIARIO
• Obblighi di comunicazione “black list”, si parte dal 1 luglio.
• Bando nell’ambito del programma di lavoro 2010 di “Energia Intelligente - Europa”.
• Regolamento CE sul coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale tra gli Stati membri UE.
• Salute: certificati medici telematici dal 19 giugno.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Revoca della patente in caso di misure di sicurezza personali.
• Meno severe le sanzioni per pubblicità ingannevole quando le voci di costo aggiuntive sono comunque visibili.
• Responsabile delle aggressioni il padrone del cane anche se questo è legato.
• Cancellato nel Lazio l’albo dei mediatori familiari.
• Sui matrimoni omosessuali decida il Parlamento.
• Il lavoratore che si dimette in un momento di temporanea incapacità di intendere e di volere deve riottenere il posto di lavoro.
• Il figlio che si mantiene con delle borse di studio ha comunque diritto al mantenimento.
• Legittima la cartella Tarsu calcolata su tariffe annullate dal TAR.
• L’impugnazione del licenziamento è valida quando il plico viene spedito entro sessanta giorni.
• I professionisti assunti in part-time in Comune possono lavorare anche altrove.
• Una “baruffa” tra colleghi non legittima il licenziamento.
• Il genitore non affidatario deve partecipare ma non può decidere sulle spese straordinarie per i figli.
• Si alla transazione fiscale nel concordato preventivo.
• La ditta edile è responsabile del materiale pericoloso abbandonato in strada.
• Commissione di massimo scoperto calcolata ai fini dell’individuazione del tasso usurario.
• L’acquisto di beni potenzialmente idonei per l’attività di impresa può essere qualificata dal fisco come cessione d’azienda.

scarica l'allegato


14 APRILE 2010 - Newsletter n. 14 del 14.04.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il contratto di inserimento: più luci che ombre.

NOTIZIARIO
• Gestione integrata dei rifiuti: la Legge Regionale dell’Umbria è illegittima in più parti.
• Nuove regole per le controversie sugli appalti.
• Incentivi per l’efficienza energetica: via agli acquisti dal 15.04.2010.
• Bando della Regione Umbria per il finanziamento di interventi volti alla promozione turistica.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Dare dei “deficienti” ai figli non legittima l’allontanamento dalla famiglia.
• Si configura la stabile organizzazione per l’azienda svizzera che opera in Italia attraverso un professionista.
• Decide il giudice italiano sul fallimento della società trasferita all’estero per evadere il fisco.
• La fideiussione prestata dal contribuente non è indice di reddito ai fini dell’accertamento.
• Vietato mandare in onda atteggiamenti che richiamano esplicitamente l’attività sessuale.
• Tariffe TIA fissate dai comuni e non delegabili alle società di gestione rifiuti.
• Le intercettazioni illegali sono inutilizzabili in ogni tipo di giudizio, anche quello di prevenzione.
• Rischia una condanna per diffamazione e vilipendio il direttore di un quotidiano che consente la pubblicazione di un articolo fortemente polemico nei confronti della magistratura.
• La crisi aziendale legittima il licenziamento dei dipendenti giovani e senza carichi familiari.
• La clausola di esclusione dei rischi nella polizza assicurativa non può essere indeterminata.
• Risponde di diffamazione il sindacalista che dà dell’incapace a un dirigente.
• Sulla misura del tasso alcolemico, per la guida i stato di ebbrezza, contano anche i centesimi.
• Perde il posto il banchiere che falsifica la firma della fidanzata per versare.

scarica l'allegato


7 APRILE 2010 - Newsletter n. 13 del 07.04.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Know-how aziendale tutelato come un brevetto.

NOTIZIARIO
• Assistenza domiciliare ed ospedaliera: legittimo il ricorso ai co.co.pro.
• Taglia-burocrazia: si accorciano i tempi per la P.A.
• S.r.l.: la redazione del consolidato nomina il collegio sindacale.
• Apprendisti professionalizzati: quando la holding è un vantaggio.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• L’azienda che vince la causa ha diritto anche all’IVA, anche se la sentenza non prevede espressamente nulla in proposito.
• Il parcheggiatore abusivo che chiede un euro per spostare le auto non commette estorsione.
• Condannato per maltrattamenti l’adolescente intemperante che aggredisce i genitori.
• Può essere dichiarato lo stato di adottabilità del minore se i nonni affidatari non permettono al bambino di vedere la madre.
• Valido il bando di gara che impone un contratto collettivo per i lavoratori.
• Competenza del giudice tributario anche la rateizzazione del debito d’imposta.
• Punibile senza sconti chi picchia il partner per gelosia. Anche quella ossessiva non diminuisce la capacità di intendere e volere.
• Indeducibili dal consorzio le fatture mensili delle associate con importo pari allo stipendio dei lavoratori.
• Costituiscono violenza privata le “avances” del capo alla dipendente.
• Equa riparazione anche in caso di cause collettive con scarse probabilità di vittoria.
• Niente revoca dei finanziamenti pubblici all'imprenditore condannato per truffa.
• L’inserzione di corsi di formazione tra le offerte di lavoro è pubblicità ingannevole.

scarica l'allegato


1 APRILE 2010 - Buona Pasqua 2010

Lo Staff e tutta la Redazione della Newsletter dello Studio Legale Laurenzi augurano a tutti gli iscritti una Felice e Serena Pasqua.

scarica l'allegato


31 MARZO 2010 - Newsletter n. 12 del 31.03.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Nuove attività PMI: semplificati accesso ed esercizio.

NOTIZIARIO
• Dal 03.05.2010 cambia il modello F24.
• Niente DIA per la manutenzione straordinaria.
• INAIL: sull’amianto serve un Testo Unico.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Esclusa dalla gara d’appalto l’impresa che presenta un’offerta troppo bassa e con azzeramento degli utili.
• No al sequestro dell’automobile di proprietà del padre del ragazzo ubriaco, anche se non è il primo episodio.
• Sono stalking gli appostamenti fuori scuola che impauriscono l’adolescente.
• Minacciare un dipendente di licenziamento è reato.
• Dire “italiano di merda” è ingiuria, ma non è una frase razzista.
• Chi perde il posto perché non si è presentato nella nuova sede ha diritto alle garanzie del licenziamento disciplinare.
• Commette violenza sessuale di gruppo il minorenne che filma l’episodio con il cellulare.
• Vessatoria la clausola contrattuale che deroga al “foro del consumatore”.
• Usa la carta di credito aziendale per spese personali: perde il posto.
• La “fuitina” con una giovanissima è reato: il consenso dell’adolescente non dà diritto a sconti di pena.
• Ordine pubblico: sui rifiuti sindaci ...rottamabili.
• Sanzionati i call center che attivano servizi telefonici con tariffe difformi da quelle promesse.
• Indennità di maternità: sì della Cassazione anche se il figlio supera il sesto anno di età.
• Autovelox gestiti da terzi? Abuso d’ufficio: devono essere gestiti da polizia stradale.
• Non perde il posto il lavoratore che strattona il collega per non farlo entrare in fabbrica durante uno sciopero

scarica l'allegato


24 MARZO 2010 - Newsletter n. 11 del 24.03.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il 31.03.2010 scade il termine per la presentazione del Documento Programmatico per la Sicurezza Privacy (DPS): istruzioni per l’uso.

NOTIZIARIO
• Via libera al decreto incentivi.
• Quote di TFR da Fondinps al Fondo di Tesoreria.
• Comunicazioni obbligatorie rapporto di lavoro subordinato: dal 31.03.2010 cambia la modulistica.
• Centrali rischi: dalla Banca d’Italia più cautele e trasparenza.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il lavoratore va ascoltato anche se contro il licenziamento disciplinare ha presentato giustificazioni scritte esaustive.
• Ha diritto a casa e mantenimento il figlio maggiorenne che lavora saltuariamente fuori città.
• Illegittimo il licenziamento del dirigente con il pretesto della riorganizzazione aziendale.
• La certificazione di qualità sul catalogo prodotti è pubblicità ingannevole se solo alcuni beni hanno ottenuto l’attestato.
• L’Assegno “postdatato” non è titolo esecutivo.
• L’automobilista che elude il pedaggio autostradale risponde di insolvenza fraudolenta.
• Appalti: documentazione non “esatta e veritiera”? Scatta l’incameramento della cauzione provvisoria.
• Chiamato per ritirare un omaggio si trova a una presentazione di prodotti: non è pubblicità ingannevole.
• Cade in revocatoria il pagamento dei debiti dei soci da parte dell’azienda fallita.
• Sulle cartelle esattoriali notificate da Equitalia sui contributi INPS decide il Giudice Ordinario.
• Anche l’auto in leasing va sequestrata se chi la guida è ubriaco.
• Illegali gli autovelox appaltati a ditte esterne.
• Sull’equa riparazione competente il giudice della Corte d’Appello del distretto dove c’è stato il giudizio di merito.
• Auto a noleggio finisce fuori strada? Proprietario paga i danni se non ha controllato il veicolo prima della consegna

scarica l'allegato


17 MARZO 2010 - Newsletter n. 10 del 17.03.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Sicurezza sul Lavoro: panoramica dei principali cambiamenti intervenuti nel D.Lgs. 81/08 (TUsL), dopo la riforma introdotta dal D.lgs 106/2009.

NOTIZIARIO
• Trasporto di merci pericolose: pubblicato in G.U. il Decreto.
• Bilancio: riporto senza limiti per le perdite conseguite in costanza di consolidato.
• INPS: la transazione fiscale per gli accordi sui crediti contributivi.
• Il PIL nel 2009 chiude a - 5%.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Scatta l’accertamento fiscale per i versamenti sospetti sui conti dei familiari degli indagati di corruzione.
• Per rivestire quell’incarico “serve un uomo”, è una diffamazione contro le donne.
• Corte di Giustizia Europea: gli operatori con impianti vicini alla zona inquinata sono presunti responsabili.
• Limitato l’esercizio del diritto allo sciopero nel settore delle telecomunicazioni.
• Nel processo tributario le dichiarazioni dei subappaltatori possono essere prove contro l’azienda.
• Assente giustificato alla visita fiscale il lavoratore che va a trovare la madre malata.
• Il pedinamento dell’indagato con la rete GPS non va autorizzato dal magistrato.
• Il clandestino può essere espulso anche se il figlio minore, accudito dall’altro genitore regolare, va a scuola in Italia.
• Licenziabile chi invia troppi SMS dal cellulare aziendale.
• Intercettazioni. Tutto lecito, basta che le eseguano i privati.
• La servitù di passaggio “generico” non autorizza l’uso dell'automobile.
• Anche la difficoltà di ricostruire il volume d’affari dell’azienda fallita è sufficiente per la bancarotta documentale.
• Responsabilità ed autonomia decisionale danno diritto alla qualifica di dirigente.

scarica l'allegato


10 MARZO 2010 - Newsletter n. 9 del 10.03.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
L’amministratore del sistema informatico aziendale: regime normativo e obblighi di legge.

NOTIZIARIO
• Per le imprese in crisi interverrà il Fondo per il salvataggio e la ristruttura-zione.
• Per il congedo straordinario non conta vivere nello stesso appartamento.
• È stato approvato il DDL lavoro collegato alla Finanziaria 2010.
• Pronte le regole per la ritenuta del 20% sui pignoramenti presso terzi.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Istanza di scioglimento della comunione ammissibile anche in pendenza della causa di separazione.
• Attenzione a mettersi al volante quando scappa la pipì.
• Aggravante della pluralità dei fatti illeciti applicabile anche alla bancarotta impropria.
• Commette reato l’ex che sostituisce l’assegno di mantenimento del figlio con costosi regali.
• Legittimate a far reprimere la condotta antisindacale solo le organizzazioni che siglano accordi a li-vello nazionale.
• Non deducibili le sanzioni inflitte dall’antitrust alle imprese.
• Risarcita la perdita di chance se il concorso interno non tiene conto del curriculum.
• Il domicilio in Italia non giustifica il prelievo fiscale sui redditi dell’imprenditore residente all’estero.
• Ha diritto al mantenimento la casalinga di mezza età, depressa.
• È truffa la detrazione degli assegni familiari non corrisposti ai dipendenti.
• Non va detratto dal danno al lavoratore ferito in un incidente stradale l’incentivo alle dimissioni cor-risposto dall’azienda.
• Il cittadino che ha avuto danni alla salute dalla p.a. può chiedere al giudice amministrativo anche il risarcimento.
• Il rimborso dell’IVA non scatta automaticamente in caso di condono tombale.

scarica l'allegato


3 MARZO 2010 - Newsletter n. 8 del 03.03.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
La Conciliazione civile: vera rivoluzione o “minestra riscaldata”?.

NOTIZIARIO
• Cambiano le Camere di commercio.
• Partecipazione degli azionisti e maggiore trasparenza nelle società quotate.
• Il Decreto cd. “Milleproroghe” diventa legge.
• Più costose le cause in materia di condominio e locazione.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Con la cancellazione della società dal registro delle imprese recupero crediti solo contro i soci.
• Ha diritto all’assegno di divorzio la ex moglie di un politico anche se è una professionista.
• Solo con il passaggio in giudicato della sentenza di trasferimento il conduttore è tenuto a pagare il canone al nuovo proprietario.
• L’azienda non può controllare con apparecchiature elettroniche gli accessi ad internet ed alla posta elettronica del lavoratore.
• Illegittimo il divieto di apertura di nuove attività a tutela del Centro Storico se sono già presenti esercizi commerciali dello stesso tipo.
• Niente ipoteca sugli immobili, da parte di Equitalia, se il debito del contribuente non supera gli 8mila euro.
• Figli con gravi handicap: permessi retribuiti al genitore.
• Ha natura penale accessoria la confisca per il rifiuto dell’automobilista di sottoporsi al test alcolemico.
• Legittimo l’accertamento fiscale basato su costi di consulenza sproporzionati fra aziende.
• Assicurazione tenuta a risarcire i danni da incendio delle auto in sosta.
• Il giudice tributario, innanzi al quale sia stato impugnato un provvedimento di fermo di beni mobili registrati, ai fini della giurisdizione deve accertare quale sia la natura dei crediti.
• Eccessiva lungaggine dei processi (cd. “Legge Pinto”): l’azione si prescrive in 10 anni.

scarica l'allegato


24 FEBBRAIO 2010 - Newsletter n. 7 del 24.02.2010

IN QUESTO NUMERO
MONOGRAFIA
Stretta dei Giudici sull’adozione del “modello 231” per gli infortuni sul lavoro.

NOTIZIARIO
• Tribunale di Perugia: parte la sperimentazione della Conciliazione stragiudiziale.
• Pari opportunità: in vigore il decreto che inasprisce sanzioni.
• Nuova “direttiva macchine”: significativa correlazione con il D.Lgs. 81/08 e nuovi oneri per le aziende.
• Approvato il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).
• Nuove regole per il CUD.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Niente responsabilità dei manager sulle sanzioni fiscali.
• Responsabile del servizio prevenzione e protezione rischi (RSPP): l’assenza di poteri operativi non giustifica le omissioni.
• Gestione previdenziale unica al socio che è amministratore unico di società commerciale.
• In caso di separazione, divise a metà le “riserve finanziarie” investite in immobili intestati a un solo coniuge.
• È pubblicità ingannevole promuovere prodotti disponibili solo in piccole quantità.
• L’azienda che si aggiudica l’appalto con le tangenti deve risarcire l’amministrazione del danno all’immagine.
• L’archiviazione dell’accusa di evasione fiscale non ferma l’accertamento.
• I Sindaci delle Srl esonerati dall’azione di responsabilità degli amministratori.
• È reato circolare con il mezzo sottoposto a sequestro finalizzato alla confisca.
• Appalti: per le liti dopo il 2007 giurisdizione esclusiva del Tar.
• Infortuni sul lavoro: solo la “delega tecnica” può esonerare da colpe il titolare dell’Azienda.

scarica l'allegato


17 FEBBRAIO 2010 - Newsletter n. 6 del 17.02.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
Il Licenziamento disciplinare.

NOTIZIARIO
• I requisiti per la redazione del bilancio di esercizio delle PMI.
• Nuovi codici per i versamenti parziali.
• Finanziamenti alle esportazioni: il nuovo Decreto lancia l’Export Banca.
• Dati personali: un formulario per i trattamenti extra UE.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il recesso per superato comporto è impugnabile nei termini ordinari.
• Legittimo il licenziamento del dipendente assente per Pasqua islamica.
• L’azienda che perde una “commessa” importante può licenziare.
• Il gestore autostradale risponde delle omissioni in tema di sicurezza.
• Il dipendente può essere licenziato per scarso rendimento.
• Consenso informato, paziente risarcito solo se dimostra che non si sarebbe sottoposto all’intervento.
• L’ufficio che iscrive a ruolo deve trasmettere il ricorso del contribuente a quello legittimato al giudizio.
• Sì al rimborso IVA sulle operazioni soggette a imposta di registro se il cessionario ha aderito al condono.
• È illegittima la norma tecnica di un P.R.G. che vieta l’insediamento ai piani terreni, con vetrine che affacciano sulla strada, di attività paracommerciali, tra cui le agenzie immobiliari.
• Possibile richiedere nelle gare di appalto requisiti più rigorosi sulla sicurezza lavoro.
• Con la delibazione della sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio mantenimento da restituire fin dall’origine.
• Anche gli scherzi di Carnevale possono finire in tribunale.
• Bonus malus: penalizzazione di polizza ingiusta se l’assicurato ottiene sentenza vittoriosa.
• In caso di riduzione del personale, l’azienda è tenuta alla buona fede nel trattare con i sindacati.

scarica l'allegato


10 FEBBRAIO 2010 - Newsletter n. 5 del 10.02.2010

IN QUESTO NUMERO

MONOGRAFIA
La maggior parte delle aziende muore per Crediti e non per Debiti.

NOTIZIARIO
• Importo dei contributi dovuti per l’anno 2010 per i lavoratori domestici.
• Libro Unico del Lavoro: nessuna sanzione per omessa indicazione di ROL non fruiti.
• Lavoro occasionale di tipo accessorio: il vademecum dell’INPS.
• La dichiarazione per l’inizio attività dell’impresa cambia nel 2010.
• Bando della Regione Umbria per la presentazione di progetti innovativi.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Assolta dal Giudice per le Indagini Preliminari di Milano la società in linea con il modello ex D.Lgs. 231/01.
• Lavoro a termine per sostituzione lavoratori assenti: è sufficiente motivare l’esigenza di so-stituzione, integrata dall’indicazione di elementi ulteriori.
• I rapporti deteriorati con i superiori giustificano il trasferimento del lavoratore.
• La violazione degli obblighi di assistenza familiare è reato anche se il figlio maggiorenne lavora ed aiuta i fratelli piccoli.
• Il patteggiamento del sindaco di una S.p.A. non garantisce il risarcimento alla società.
• Marchio comunitario tutelato fin dalla domanda di registrazione.
• Sequestrabili dal fisco i beni del contribuente anche per le somme dovute a titolo d’imposta.
• L’eccesso di velocità per correre al pronto soccorso non giustifica l’infrazione.
• IRAP: la sezione tributaria della Cassazione ribadisce definizione del requisito dell’autonoma organizzazione.
• Accordo sindacale sui nuovi dipendenti valido anche senza indicazione di sede e mansioni.
• Legittimo licenziamento del lavoratore che sottrae merce aziendale, anche se di modico valore.
• Sui beni del fallito non può scattare il fermo amministrativo.
• No alla revisione della patente se all’automobilista non viene comunicata la decurtazione dei punti.

scarica l'allegato


4 FEBBRAIO 2010 - Newsletter n. 4 del 04.02.2010

IN QUESTO NUMERO

NOTIZIARIO
• I processi lenti costano alle aziende 2,3 miliardi l’anno.
• Innovazione tecnologica: al via il bando RIDITT.
• Disoccupati con almeno 50 anni di età: novità nella Finanziaria 2010.
• Gli sconti INAIL in sede di autoliquidazione del premio.
• Criteri per integrazione salariale in caso di crisi ricorrenti.
• Governo: on-line elenco banche aderenti fondo garanzia nuovi nati.
• Dimissioni del lavoratore prima della presentazione dell’istanza di emersione del lavoro nero.

RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
• Il danno all’autovettura da risarcire deve includere l’IVA anche sulle riparazioni da effettuare ed il cd. “fermo tecnico” è da liquidare anche in assenza di prova specifica.
• Valido l’accertamento sulle sommarie informazioni raccolte sui conti di soci e familiari senza il di-fensore.
• Non spetta il rimborso IVA sugli acquisti destinati ad attività esenti.
• Valida la multa anche se il cittadino non viene ascoltato dal Prefetto.
• Ottenere copia di sentenza dalla Commissione Tributaria Provinciale e Regionale è diritto di ogni cittadino.
• “Vaffa” si può dire ma non al vicino di casa.
• Manutenzione di strade e sinistri: i limiti della responsabilità del Comune custode.
• Perde le agevolazioni prima casa il contribuente che non ne prende possesso entro 18 mesi per infiltrazioni d’acqua.
• Imponibile la transazione per l’ingiusto licenziamento.
• Non perde il diritto al mantenimento l’ex coniuge che va a convivere e fa un figlio con un altro.
• Sicurezza sul lavoro: responsabilità dell’imprenditore per la morte dell’operaio.
• Dati bancari “irritualmente” acquisiti nell’indagine penale? Sì all’accertamento fiscale.
• Sì alla cartella di pagamento TARSU anche se l’accertamento è stato annullato.

scarica l'allegato


27 GENNAIO 2010 - Newsletter n.3

MONOGRAFIA

Il cd. “mobbing”: condotta reale o solo una chimera?


NOTIZIARIO

Adottata una procedura più semplice per le convenzioni in Conto Energia.

Contratti di solidarietà: aumenta l’integrazione salariale.

I contratti collettivi stabiliscono lo stipendio degli apprendisti

Novità e complicazioni in materia di doppia rateazione dei debiti Inps ed Inail.


RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE

Le spese per l’assistenza stragiudiziale di infortunistica stradale possono essere liquidate in giudizio.

Condannato dipendente che accede a PC aziendale con la sua password ma per scopi illegittimi.

Fisco tenuto a risarcire contribuente per mancato annullamento in via di autotutela dell’accertamento illegittimo: nuove chance per i contribuenti.

Non è valida la notifica alla residenza del commercialista difensore del contribuente, nonostante sia l’unico recapito noto anche presso l’Ordine.

Mai spiare il dipendente lavativo: la vigilanza non deve violare la privacy.

Le offerte a prezzi troppo bassi possono essere motivo di esclusione dalla gara di appalto.

Fallimento anteriore alla riforma? Va cancellata annotazione nel casellario giudiziale.

Via libera a mutui e prestiti fatti tra amici.

Lavoratore “in nero”: il rapporto si presume iniziato a gennaio dell’anno dell’accertamento se il datore non prova l’effettiva data d’inizio del rapporto stesso.

Occorre licenza del prefetto anche per vigilanza non armata.

Esclusi dal fallimento i beni del fondo patrimoniale dell’imprenditore.

scarica l'allegato


20 GENNAIO 2010 - Newsletter n.2

MONOGRAFIA

Privacy: necessità della redazione del D.P.S. (Documento programmatico sulla sicurezza) o semplice autocertificazione?


NOTIZIARIO

La nuova legge sugli appalti in Umbria: sostituita la legge regionale 19 del 1986.

INPS: prima di emettere D.U.R.C. negativo viene assegnato termine per regolarizzare.

Contributi regionali alle P.M.I. per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Errori sanitari: nasce l’Authority per il monitoraggio dei dati.

Proroga della detrazione 36% per ristrutturazioni edilizie.


RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE

Legittimo l’utilizzo di investigatore privato o altri mezzi di controllo per scongiurare la commissio-ne di illeciti da parte dei dipendenti.

L’autocertificazione falsa esclude sempre l’impresa dalla gara a prescindere dal fatto che la violazione commessa sia definitiva oppure no.

Niente tassa occupazione suolo pubblico (TOSAP) per gli impianti pubblicitari.

Circolazione di veicoli in azienda: l’imprenditore deve adottare schemi organizzativi rispetto all’attività svolta.

Quantità “alterata” delle bolle di accompagnamento legittima l’accertamento IVA.

La clausola illegittima nel bando di appalto dà diritto al risarcimento per perdita di chances.

L’azienda paga per l’infortunio sul lavoro provocato dal dipendente distaccato.

Guida senza auricolare: Punti decurtati solo con contestazione immediata.

Personale di una casa di cura: escluso il doppio inquadramento previdenziale.

Commette reato l’autista del mezzo pubblico che chiude incautamente le porte facendo cadere i passeggeri.

Nelle gare legittima la richiesta di autenticazione del funzionario della banca che presta la fideiussione.

Consentito in auto di notte l’uso simultaneo di anabbaglianti e fendinebbia.

scarica l'allegato


13 GENNAIO 2010 - Newsletter n.1

MONOGRAFIA
La cd. “Responsabilità penale” delle Aziende


NOTIZIARIO

Obblighi per le aziende di cui alla L. 88 del 7 luglio 2009

Il Ministero dell’Ambiente finanzia progetti di ricerca relativi all’efficienza energetica in aree urbane

Ispezioni sul lavoro: protocollo d’intesa per gli accessi ispettivi

Turismo: in arrivo i “buoni vacanza”


RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE

Il comportamento avventato in fabbrica fa cadere il diritto al risarcimento dell’infortunato.

Agevolazioni prima casa anche al contribuente che possiede un altro piccolo immobile, che per dimensioni e caratteristiche non è idoneo a fungere da sistemazione abitativa della famiglia.

Telelaser inoppugnabile anche senza fotografia, valido fino a querela di falso.

Airbag non funziona? Vittime di incidente vanno risarcite dal produttore.

Danni patrimoniali al proprietario se il PRG non tiene conto del piano particolareggiato a iniziativa pubblica se, senza un’adeguata motivazione, l’amministrazione ha poi approvato un piano regolatore che non ne tenga conto, impedendo così l’originario progetto edilizio.

Legittima la sostituzione dei lavoratori in sciopero.

Riassetto organizzativo: la soppressione del posto di lavoro è un giustificato motivo oggettivo di licenziamento.

Lavoro saltuario: nozione e obbligo contributivo.

Simulazione assoluta di rapporto di lavoro subordinato.

Amministratore di società compatibile con rapporto di lavoro subordinato.

scarica l'allegato